5 cose da sapere sul Chievo Cronachedi

5 cose da sapere sul Chievo

Scritto da  Nov 09, 2018

Dopo la sconfitta-beffa in casa contro l'Atalanta, in cui nella prima ora di gioco si era visto un buon Bologna: deciso e convinto di andare a guadagnarsi un risultato importante, si arriva al delicatissimo scontro contro l'ultima della classe, il Chievo Verona di Gian Piero Ventura.
Il -1 ancora non se lo sono scrollati di dosso i clivensi, che faticano enormemente a fare risultato contro qualsiasi avversario.

Per arrivare preparati al match del Bentegodi, ecco le 5 cose da sapere sul Chievo.

1. Il trend delle ultime partite

Dopo i due pareggi consecutivi alla terza e quarta giornata contro l'Empoli in casa, e all'Olimpico contro la Roma, sono arrivate solo sconfitte per i gialloblu, che hanno subito anche l'inevitabile cambio in panchina, anche se per ora la cura Ventura non ha portato gli effetti sperati.
Con una serie di 7 sconfitte consecutive l'ottimismo non trova di certo posto in quel di Verona, e la sfida di domenica potrebbe essere già una delle ultime spiagge.

2. L'allenatore

Dopo il disastro in Nazionale, Gian Piero Ventura ha perso di fatto tutta la credibilità conquistata in 40 anni di carriera in panchina, in cui non raggiunse traguardi incredibili, ma conquistò ottimi risultati soprattutto con Lecce, Bari e Torino. La mancata qualificazione con gli azzurri ha pesato tantissimo per l'attuale allenatore del Chievo, che ha ricevuto la fiducia della dirigenza per compiere la mission impossible della salvezza, che ad oggi sembra quantomai improbabile.

3. Squalificati e infortunati

Assenze importanti per i veneti, che dovranno fare a meno di Tomovic, Djordjevic, Rigoni, Pucciarelli e dello squalificato Tanasijevic, che nell'ultima sfida contro il Sassuolo è riuscito nell'incredibile impresa di esordire in Serie A, venendo espulso per doppia ammonizione dopo appena 15 minuti.

4. Attenzione a...

Emanuele Giaccherini
Il Giak sta facendo molta fatica, come tutta la squadra d'altronde, in questa stagione, e l'autorete di spalla di settimana scorsa è il momento più basso di un'annata fin qui disastrosa. L'ex rossoblù resta comunque il giocatore più qualitativo dei gialloblu insieme a Birsa, anche se la titolarità di quest'ultimo è insidiata da Meggiorini.

Mariusz Stepinski
Il polacco probabilmente è l'unica nota positiva della stagione del Chievo per ora: 3 gol segnati e tante buone cose. Non è di certo la punta che ti ruba l'occhio, ma la sua mobilità e la prontezza in area di rigore fanno di Mariusz un attaccante parecchio interessante...da tenere d'occhio!

5. La probabile formazione di domenica

(3-4-2-1) Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba; Depaoli, Hetemaj, Radovanovic, Kiyine; Birsa, Giaccherini; Stepinski.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.