Blerim Dzemaili Blerim Dzemaili Sara Melotti (foto d'archivio)

Il Resto del Carlino - "Generale" Inzaghi richiama i Veterani

Scritto da  Nov 17, 2018

Se il mercato dell'ultimo anno (Orsolini, Santander, Svanberg, Calabresi, Mattiello per citarne alcuni) ha fatto approdare a Bologna diversi giocatori che stanno portando il loro contributo alla causa rossoblù, quelli che in questo momento stanno "mancando" all'appello sono i cosiddetti veterani, coloro che da più anni stanno indossando la nostra maglia: Destro (ormai sceso nelle gerarchie dell'attacco e partente sempre dalla partita) Dzemaili (che è una copia sbiadita del potente realizzatore del primo anno con la nostra maglia), Poli (che è stato diverse volte panchinato dal giovane Svanberg, stante anche la non eccezionale forma), Pulgar (pallida fotocopia del scintillante regista dello scorso anno) e, per certi versi, anche i centrali Gonzalez e Helander. Ma in discussione, cosa saggia, si è messo anche lo stesso Inzaghi, che da allenatore intelligente qual'è, sta pensando di modificare il suo dogma tattico, passando dal 352 ad un più funzionale (ameno per i giocatori che il Bologna ha in organico) 4 3 3, dando maggior spazio a quel Riccardo Orsolini, che si sta rivelando l'uomo decisivo pur partendo dalla panchina. Per lui Inzaghi vuole modificare il suo imprinting tattico, concedendogli più spazio in avanti e non in mediana, idea nata in ritiro a Pinzolo quest'estate. Chissà che il mercato invernale del Bologna non parta proprio dal "recupero" di questi giocatori, che sono in grado di dare sostanza e linfa a supporto della classifica deficitaria dei felsinei. Aggiungendo Godfred Donsah, che non ha mai messo piede in campo in questa stagione, causa rottura del perone.

 

(Fonte Marcello Giordano, RdC - Photo Sara Melotti)

 

 

 

Ultima modifica il Sabato, 17 Novembre 2018 10:21
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"