Il Resto del Carlino - Mattiello e Dijks ci sono. Il Bologna rimette le ali

Scritto da  Nov 19, 2018

Godfred Donsah è finalmente pronto a riassaggiare il campo, Mitchell Dijks ha già cominciato a lavorare regolarmente in gruppo ed in settimana rientrerà anche Federico Mattiello.

Con i dovuti scongiuri, il Bologna potrebbe presentarsi con la Fiorentina al completo per la prima volta in stagione. Inzaghi ed il Bologna hanno bisogno di nuovi linfa e certezze, il tecnico Piacentino non dovrà sbagliare una mossa. Una certezza lo era diventata Federico Mattiello che con il suo gol contro la Roma e con l'assist ad Orsolini in occasione di Bologna Udinese ha contribuito in modo pesante al rialzarsi di un Bologna che nelle prime quattro uscite stagionali aveva racimolato un solo punto e zero gol. L'infortunio al polpaccio rimediato nella penultima sosta gli ha fatto saltare le gare con Torino, Atalanta, Sassuolo e Chievo.

Il mercato di gennaio si avvicina ed anche il tempo delle riflessioni. Inzaghi sta pensando di cambiare modulo in modo da inserire Orsolini titolare, Bigon e Di Vaio si sono messi alla ricerca di rinforzi. Uno dei nodi cruciali del 3-5-2 di Inzaghi sono proprio le fasce ed i rientri di Mattiello e Dijks dovranno portare nuova energia e nuove idee. Infatti proprio dalle fasce sono arrivati errori pesanti, costati gol e punti con Chievo e Sassuolo. E se il percorso di Mattiello è stato completamente positivo, quello di Dijks si è contraddistinto di alti e bassi, i due sono stati voluti  da Inzaghi per varare il 3-5-2 oggi in dubbio: l'olandese ha giocato spesso terzino in una difesa a quattro, mentre l'ex di Spal ed Atalanta non gioca terzino dalla sfortunata stagione 15/16 quando si fratturò la tibia. Inzaghi sta valutando anche questo in vista della sfida contro la Fiorentina 

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.