Stampa questa pagina

Il Resto del Carlino – Summit Bologna: fiducia nel gruppo e sinergie con gli Impact

Scritto da  Nov 27, 2018

Ieri si è tenuto il summit a Casteldebole, alla presenza del patron Joey Saputo, dell’ad Claudio Fenucci, del diesse Riccardo Bigon e del club manager Marco Di Vaio, che assieme al tecnico Filippo Inzaghi hanno analizzato dati e percorso compiuto da inizio stagione fin qui. Il verdetto: avanti con Pippo, fiducia al tecnico e alla squadra. In casa Bologna resiste la convinzione che la squadra sia in crescita, che risponda ai comandi del mister e che si salverà con lui. Quindi nessun allarme rosso, per ora. Se ne riparlerà dopo Sampdoria e Empoli in base alla risposta in termini di punti.

 

La giornata di ieri ha prodotto pure un Cda tecnico, per fornire alla Lega alcuni dati trimestrali relativi allo stato patrimoniale del club: Saputo ha ribadito che in caso di necessità a gennaio il Bologna cercherà rinforzi sul mercato, ma nulla di più specifico ancora. Invece, si è tornato a parlare di sinergie tra Bologna e Impact: al vertice erano presenti anche Nick de Santis e Remi Garde, vicepresidente e tecnico di Montreal, che assieme a Bigon e Di Vaio hanno analizzato e lavorato sulla centralizzazione dello scouting e del database calciatori. In futuro gli Impact potrebbero investire su giovani talenti sudamericani che possano interessare anche alla corte bolognese. Al mercato si penserà dopo gli esami con Sampdoria e Empoli.