Il Resto del Carlino - Numeri preoccupanti in trasferta, ma serve vincere Pietro Pieralisi

Il Resto del Carlino - Numeri preoccupanti in trasferta, ma serve vincere

Scritto da  Nov 30, 2018

Per ricominciare a macinare punti, e togliersi da quella bruttissima posizione che è il terz'ultimo posto, il Bologna ha bisogno di invertire un trend terribile in trasferta che prosegue ormai da un anno. Era il lontano 22 dicembre 2017 quando i rossoblù vinsero la loro ultima partita lontani dalle mura amiche del Dall'Ara, contro il Chievo, per 3 a 2, grazie alla doppietta di Destro e alla rete del napoletano Verdi.  Da gennaio a fine stagione scorsa il Bologna ha pareggiato 2 volte e perso in ben 8 occasioni, segnando la pochezza di 4 reti e subendone 16. Dall'inizio dell'era Inzaghi va leggermente meglio, anche se si parla di 3 pari e 3 sconfitte in 6 gare, con nessuna vittoria all'attivo.

E' arrivato il momento di invertire il trend, a partire da domani, in cui i rossoblù giocheranno nel difficile campo della Sampdoria, ma soprattutto dalla prossima, quando al Castellani ci ospiterà l'Empoli, che ad oggi sembra essere la diretta concorrente del Bologna per non retrocedere.
Mancano sei match al termine del girone di andata, e per rimettersi in linea con la media salvezza, sono necessari 9 punti. Le prossime due sono le sfide per certi versi più abbordabili, visto che dopo si sfiderà il Milan, il Parma, la Lazio e infine il Napoli.

Per costruire una salvezza tranquilla serve vincere anche fuori casa, come fatto lo scorso anno, in cui i rossoblù collezionarono ben 12 punti in trasferta dei 17 totali a questo punto del campionato.
Vincere a Genova non sarà affatto facile, ma non perdere contro i blucerchiati e vincere contro l'Empoli, potrebbe voler dire molto per il prosieguo del campionato della truppa guidata da Inzaghi.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Marcello Giordano)

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.