Filippo Inzaghi Filippo Inzaghi Sara Melotti

Il Resto del Carlino - A Marassi si torna al 3 - 5 - 2 e Inzaghi attende una prova di forza dai suoi senatori

Scritto da  Dic 01, 2018

Adesso è venuto il momento, quello in cui non si può più sbagliare, dove gli errori sono missili terra aria contro la parola "salvezza". Anche la sua panchina, quella di Pippo Inzaghi, è a rischio e quindi nella testa del tecnico piacentino è venuto il momento di tornare alle certezze estive, quelle del 3 5 2, contro una Samp che gioca con il rombo (ricordate l'amarezza di Cagliari?, ndr), fatto di tantissima qualità e poca dispersione. Il Bologna, stasera a Marassi, potrebbe schierarsi così: Skorupski in porta, Danilo (che porta in dote la partita sontuosa contro i Viola) con ai fianchi Calabresi (autentica sorpresa di questa difesa) e Helander. Mattiello e Dijks si dovrebbero riprendere le fasce di competenza, mentre al centro l'ex di turno (Andrea Poli) dovrebbe essere affiancato a Pulgar, in cabina di regia, e Svanberg, con un Donsah che dovrebbe partire dalla panchina e che dovrebbe essere titolare contro il Crotone in Coppa Italia, per ritrovare minuti giocati da mettere nelle gambe. In attacco le certezze si chiamano Santander e Palacio, con Falcinelli pronto a subentrare quando inizierà la flessione fisica dell'argentino. Recuperato anche De Maio, Inzaghi ha tutto l'organico da cui poter attingere, nella speranza che sia di ottimo auspicio, consapevoli che Marassi blucerchiato è un cliente poco agevole da affrontare.

 

(Fonte Marcello Giordano  - RdC)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"