Il Resto del Carlino - Cecconi: "Orsolini ha qualità importanti, ma il Bologna difende basso. Empoli? Non decisiva" toscanagol.it

Il Resto del Carlino - Cecconi: "Orsolini ha qualità importanti, ma il Bologna difende basso. Empoli? Non decisiva"

Scritto da  Dic 06, 2018

Quando Orsolini doveva ancora nascere, Luca Cecconi – nei tempi in cui il Bologna navigava nelle acque basse della C1 – nella stagione 1994/1995 partiva spesso dalla panchina, entrando e segnando: “Ne feci davvero tanta. Ma la società aveva pagato parecchio Giorgio Bresciani e, a differenza di quanto diceva, penso che il problema fosse che doveva giocare lui. Nonostante ciò, segnai 13 gol”.
Riccardo ha lo stesso problema, anche se non un avversario diretto: “Orsolini ha un bel sinistro, è rapido e ha il senso del gol. Sono qualità importanti in una squadra che, viceversa, di qualità non ne ha tantissima. Credo che da mezzala sia un po’ sacrificato perché, nel Bologna di oggi, la squadra difende bassa e, alla fine, verrebbe penalizzato”.
Com’era, invece, anni fa, quando lei era vice-allenatore? “Nella stagione 2006/2007, Ulivieri ordinò a Meghni di partire da mezzala e poi di trasformarsi, durante la partita, come esterno d’attacco nel 3-4-3”.
Domenica c’è l’Empoli: “Partita importante, ma siamo solo a dicembre e, dunque, non la vedo così decisiva come viene dipinta. La squadra di Iachini ha mentalità feroce, attenzione alla fase difensiva e attitudine al palleggio: è una squadra che aspetta e riparte, non fa la partita”.

Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.