Erick Pulgar Erick Pulgar Sara Melotti

Il Resto del Carlino - Pulgar chiude in infermeria il 2018

Scritto da  Dic 15, 2018

Nulla di grave, in realtà, ma quel "lieve stiramento al soleo" (come cita il comunicato del Bologna Football Club), accompagnerà questa fine prima parte di campionato abbastanza "incolore" di Erick Pulgar, visto che lo stop di 10 giorni gli impedirà di scendere in campo con Milan, Parma, Lazio e, precauzionalmente, anche con il Napoli. E' possibile, inoltre, che visto l'empasse nella vicenda "rinnovo contrattuale", il nazionale cileno possa essere venduto nella sessione invernale di calciomercato, che quest'anno sarà ridotta dal 3 gennaio al 18 gennaio. Un anno solare, il suo, double face: i primi sei mesi di ottima fattura, dove il 4 3 3 di Donadoni lo esaltava, avendolo reso perno centrale di un centrocampo dove lui era l'anima e l'ispiratore, nonostante i risultati non eccellenti della squadra. Poi le voci di mercato dell'estate possono avere destabilizzato il giovane Erick e questi ultimi 4 mesi (causa forse anche del cambio del modulo di gioco) si è spesso alternato con Nagy in cabina di regia, segno che la maglia da titolare non l'aveva più cucita addosso. Gennaio è fra due settimane e il mercato di lì a brevissimo: speriamo solo, per il bene del Bologna, che siano fatte le scelte giuste e che se il giocatore dovrà partire, siano prese le giuste contromisure, per sostituire un giocatore che in rossoblù ha comunque fatto vedere che poteva dire la sua in serie A.

 

(Fonte Massimo Vitali - RdC)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"