Bologna-Lazio: probabili formazioni e chiavi tattiche Sportnews.eu

Bologna-Lazio: probabili formazioni e chiavi tattiche

Scritto da  Dic 26, 2018

Sfida molto complicata quella tutta in famiglia tra i fratelli Inzaghi, che si giocano obiettivi completamente diversi, ma sono in uno dei momenti più importanti della stagione.
Pippo per continuare a lottare per la salvezza e Simone per mantenere il quarto posto, valido per la qualificazione in Champions League.
Qualche dubbio in testa per i due allenatori, che dovrebbero optare per questi 11:

Bologna

Non ce la fa Falcinelli, mentre recuperano Dijks, Pulgar e Poli. Quest'ultimo ha recuperato velocemente dell'infezione all'alluce, e potrebbe partire addirittura dal primo minuto.
In mezzo al campo ballottaggio Pulgar-Nagy, con l'ungherese favorito, mentre sulla sinistra potrebbe essere confermato Mattiello, con Mbaye sulla destra.
Ecco quindi i probabili interpreti della sfida del Dall'Ara:

Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mbaye, Poli, Nagy, Svanberg, Mattiello; Palacio, Santander.

Lazio

Per Simone Inzaghi dubbio modulo tra il 4-3-2-1 e il 3-5-1-1. E' probabile che Inzaghi scelga l'ultima opzione, lasciano in panchina un acciaccato Milinkovic-Savic inserendo Luis Alberto mezz'ala e Correa sulla trequarti.
Ecco i probabili 11 di Inzaghi:

Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa; Immobile.

I ballottaggi riguardano principalmente gli esterni, con Patric e Lulic in vantaggio su Marusic e Lukaku, mentre davanti Immobile sarà regolarmente al centro dell'attacco.

Chiavi tattiche

Probabilmente il Bologna ripeterà l'atteggiamento tattico visto contro il Milan e al Tardini contro il Parma, rimanendo con un baricentro molto basso, cercando di stringere le linee. Contro i biancocelesti ci si aspetta qualcosa in più dal punto di vista della manovra offensiva, che dovrà essere sviluppata con più uomini rispetto alle precedenti sfide, con i quinti di centrocampo che dovranno dare ampiezza e le due mezz'ali accorciare sulle due punte.
I biancocelesti cercheranno di dare profondità alla manovra grazie alla velocità di Immobile, ma i pericoli maggiori potrebbero nascere tra le linee, in cui Correa potrebbe salire cattedra sulla trequarti, aiutato da un Luis Alberto che fungerà da regista offensivo.

Sarà un match parecchio complicato contro una squadra di assoluto livello. Anche un pari andrebbe bene, ma concludere l'anno in casa con tre punti d'oro non sarebbe cosa brutta, considerando che prima della pausa invernale si andrà a Napoli, contro gli azzurri di Ancelotti.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.