Primavera, Spal-Bologna 2-3: il Bologna piega anche la Spal e vola verso la promozione

Scritto da  Gen 19, 2019

Game, set, match: il Bologna vince anche a Ferrara e porta a dieci le vittorie consecutive, staccando in classifica proprio i ferraresi, che ora segnano un -5 dalla capolista rossoblù. Ci pensano nel primo tempo Busi e Visconti, con Stanzani che cala l’asso nella ripresa; inutile, a bocce ferme, il pareggio di Spina. Unico brivido il 2-3 finale ad opera di Gibilterra su calcio di rigore quando, però, il tempo oramai era scaduto. Il Bologna, alla prima giornata di ritorno, si conferma quindi come la squadra da battere e sempre più vicina alla promozione diretta che, ricordiamo, è certa solo in caso di vittoria del girone. Nel pomeriggio il neoacquisto Nivokazi ha già fatto il suo debutto in rossoblù.

Parte forte, fortissimo il Bologna che, dopo aver sfiorato il vantaggio con una punizione calciata da Corbo, passa in vantaggio al centro sportivo Fabbri con Busi: dopo dieci minuti è il difensore ad insaccare in rete un colpo di testa finito sul palo, portando i suoi avanti approfittando di una mischia creatasi davanti l’area di casa. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, e porta immediatamente al pareggio: lancio in area per Clement che col suo corpo protegge bene la sfera e riesce a servirla a Spina, arrivato a rimorchio. Il numero 10 biancazzurro dopo un bel dribbling fulmina Fantoni, riportando i suoi in gara.

Il Bologna torna vicino al vantaggio intorno alla mezzora con una delle solite sfuriate di Visconti: il cross teso dell’ex Inter non trova però Rabbi, con la difesa spallina che con un po’ di apprensione riesce a favorire la presa di Seri. Ma è proprio lo stesso Visconti, due minuti più tardi, a riportare avanti i suoi grazie ad un diagonale a tu per tu con il portiere spallino, che dimostra tutta la freddezza dell’esterno bolognese. Primo tempo che si chiude con uno spauracchio per la difesa di casa portato da Mazza, ma il tiro-cross del capitano rossoblù non trova fortuna.

Nella ripresa c’è anche spazio per il neoacquisto Nivokazi, arrivato dall’Atalanta negli ultimi giorni in prestito con diritto di riscatto: l’attaccante classe 2000 prende il posto di Krastev. Secondo tempo caratterizzato da un ritmo, da entrambe le parti, davvero molto basso, anche a causa delle energie spese nella prima frazione: intorno alla metà della ripresa è la Spal che prova a manovrare, ma con scarsi risultati. Proprio nel momento in cui i padroni di casa speravano, per la seconda volta questo pomeriggio, di rimettere in careggiata il match, arriva la doccia fredda: ottimo cross di Ruffo Luci, entrato nella ripresa, per Stanzani, bravo a prendere la mira e a smarcarsi sul primo palo, trafiggendo la Spal per la terza volta.

L’ultimo brivido lo porta Martina che a partita oramai conclusa viene atterrato da Lunghi, con Gibilterra che si presenta sul dischetto e spiazza Fantoni, concludendo in modo centrale.

Il tabellino, Spal-Bologna 2-3

SPAL: Seri, Pessot, Farcas, Salvi, Uzela, Rizzo Pinna (68′ Samotti), Ielo (88′ Gibilterra), Nikolic (46′ Minaj), Clement (72′ Tunjov), Spina (88′ Riccardi), Martina. All.: Cottafava.

BOLOGNA: Fantoni, Lunghi, Busi, Mazza, Corbo (77′ Khalioti), Cassandro, Visconti, Militari (56′ Ruffo Luci), Rabbi (77′ Farinelli), Stanzani (72′ Koutsoupias), Krastev (56′ Nivokazi). All.: Troise.

MARCATORI: 10′ Busi (B), 20′ Spina (S), 35′ Visconti (B), 69′ Stanzani (B), 90′ rig. Gibilterra (S)

AMMONITI: Krastev (B), Militari (B), Clement (S)

ARBITRO: Lorenzin di Castelfranco Veneto)

 

 

 

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.