Calciomercato Bologna - Brusca frenata per Spinazzola. Farias e Caceres in stallo

Scritto da  Gen 22, 2019

Sembrava tutto fatto: Matteo Darmian alla Juventus e Leonardo Spinazzola al Bologna. I rossoblù sentivano già aria di super colpo di mercato e invece nelle ultime ore si è ribaltata totalmente la situazione. L’ex Atalanta molto probabilmente non sbarcherà più sotto le Due Torri. Il Bfc e la Vecchia Signora avevano già raggiunto l’intesa, ma nella serata di ieri, il ragazzo classe ‘93 ha fatto sapere alla società bianconera di non essere intenzionato a vestire la maglia rossoblù. Il Ds Paratici inizialmente spingeva per il trasferimento di Spinazzola a Bologna. Tuttavia, a complicare le cose c’è stato anche l’inserimento dell’Inter nella corsa per Darmian. Di fronte al mal di pancia di Spinazzola e alle complicazioni nella trattativa per Darmian, la Juventus ha deciso di fare un passo indietro per il terzino del Manchester United e di trattenere l’ex Atalanta. Molto probabilmente non ci sarà nulla da fare per il Bologna.
Le cose non vanno meglio per quanto riguarda l’operazione Martin Caceres e lo scambio Falcinelli-Farias. Per il terzino ex Juventus potrebbero prolungarsi i tempi, visto che la Lazio gioca al rialzo sulle cifre dell’indennizzo e il giocatore stesso è sempre tentato dal ritorno in patria. La fumata nera dell’affare Spinazzola spinge però i felsinei a fare pressione per la buona riuscita di questa operazione. Ecco perché da Casteldebole filtra ottimismo.
Lo scambio Falcinelli-Farias invece non è saltato ma ha subìto un rallentamento e adesso è entrato in una fase di stallo. Il Cagliari, infatti, dopo il gol del suo attaccante nella sfida salvezza con l’Empoli, non ritiene più equo uno scambio alla pari dei cartellini dei due giocatori. I sardi ritengono Farias superiore a Falcinelli e per questo chiedono anche i cash per concludere l’operazione. Tuttavia, i petroniani non sono disposti a sborsare denaro. Diego Farias potrebbe però aiutare i felsinei in questa trattativa, visto che il brasiliano classe ‘90 non ha alcuna intenzione di rimanere nell’isola sarda, con Maran che non lo vede. Ecco perché i bolognesi possono continuare a sperare nella buona riuscita di questo scambio.
Intanto, Marios Oikonomou è ufficialmente un giocatore dell’AEK Atene. Il club greco ha esercitato il diritto di riscatto e ora il centrale difensivo non è più un giocatore di proprietà del Bologna.
Rimane invece di proprietà rossoblù Lorenzo Crisetig. Il classe 1993 cambierà però casacca in questa sessione di mercato, passando dal prestito al Frosinone a un nuovo trasferimento a titolo temporaneo al Benevento.
L’Udinese ha effettuato un piccolo sondaggio per Blerim Dzemaili. La dirigenza emiliana non si è mostrata molto disponibile a cedere la propria mezzala ad una diretta concorrente per la salvezza, ma non ha nemmeno chiuso la porta ad una eventuale trattativa. Seguiranno aggiornamenti.
Il Bologna continua invece a monitorare Frederik Sørensen. L’ex rossoblù è al capolinea della sua avventura al Colonia e si potrebbe prospettare un clamoroso ritorno in Italia. Sulle sue tracce c’è anche l’Empoli.

Photo: Spazioj.it

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!