Andrea Rispoli Andrea Rispoli rosaneroworld.it

Il Resto del Carlino - Calciomercato Bologna: non si sblocca Spinazzola, tentativo per Rispoli

Scritto da  Gen 26, 2019

 

 

Al di là delle mere questioni di campo (per chi non lo ricordasse domani si gioca una partita fondamentale per la nostra permanenza in A), c'è un mercato che giovedì sera chiude i battenti, ultimo strallo possibile per rimediare a quanto fin qui non fatto e sostenere il "progetto" rossoblù, che passa dal mantenimento della categoria. La momentanea sensazione di uno "spiaggiamento" delle trattative principali (Caceres alla Juve, Laxalt che non si muove da Milano, il cartellino di Farias che di colpo aumenta di prezzo), porta la dirigenza rossoblù ad una ridefinizione degli obiettivi, riducendo (probabilmente, ndr) la qualità in entrata, ma rendendola,  allo stesso tempo, possibile. Infatti, nonostante Caceres abbia trovato nella Juventus una nuova maglia per l'attuale e, probabilmente, prossima stagione, l'arrivo dell'uruguagio non sblocca l'affare Spinazzola (occorre ricordare che Martin può giocare sia da centrale che da esterno) e riduce i tempi per il Bologna di cercare alternative altrove. Per questo il Bologna, forte del rapporto con Tullio Tinti suo attuale procuratore, sta prendendo in seria considerazione di far vestire la maglia rossoblù ad Andrea Rispoli, in scadenza di contratto col Palermo. Andrea, centrocampista di fascia, ha sempre avuto un alto rendimento nelle sue ultime stagioni, quasi tutte passate in A, fra  Parma e Palermo. Rispoli (e il suo procuratore) avrebbero già dato l'assenso al trasferimento a Bologna, chiudendo, di fatto, il problema dell'esterno di sinistra per quanto riguarda l'organico di Pippo Inzaghi. In un primo tempo la trattativa prevedeva uno scambio fra la squadra di Saputo e i rosaneri, con Mbaye che avrebbe dovuto fare il percorso inverso, opzione che è stata rifiutata dal giocatore senegalese e dal suo entourage (il procuratore di Ibrahima è Beppe Accardi) che starebbe cercando in Ligue 1 una nuova squadra dove poter giocare (si parla del Reims) con maggiore continuità. In attacco, se si verificassero le ipotesi di uscita di Falcinelli e Destro, i nomi che circolano rimangono gli stessi: Paloschi (Spal) e Thereau (Fiorentina) che spesso si accomodano in panchina nelle loro rispettive squadre di appartenenza. Insomma nomi che non accendono la fantasia del tifoso e che, crediamo, non riescano ad alzare la cifra tecnica della squadra. Ma prima di fasciarsi la testa aspettiamo giovedì: in zona Cesarini potrebbero accadere situazioni, impensabili per tutto il lungo, lunghissimo mese di mercato.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC)

Ultima modifica il Sabato, 26 Gennaio 2019 10:55
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"