Torino – Bologna: le parole di Sinisa Mihajlovic nel post partita

Scritto da  Mar 16, 2019

Partita ad altissima intensità e molto divertente quella giocata tra Torino e Bologna all’Olimpico Grande: un autogol, quattro gol, un annullato, due espulsi e dopo sei interminabili minuti di recupero i rossoblù centrano la seconda vittoria consecutiva in questo campionato, uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione a + 2 dall’Empoli (in attesa della partita delle 15 di domani dove la squadra di Andreazzoli sfiderà il Frosinone).  Per il Toro è la prima sconfitta in sette turni a questa parte, un solo gol subito sempre negli ultimi sette match e 3 in un colpo solo dal Bologna. E’ soprattutto un successo dal sapore particolare per Sinisa Mihajlovic, che si prende la più dolce delle rivincite.

Ecco come mister Sinisa Mihajlovic ha commentato il match: “Penso che abbiamo vinto meritatamente abbiamo fatto 3 gol contro una delle migliori difese del campionato italiano. Sapevamo che saremo andati contro una squadra molto fisica, che ti fa giocare sporco, ma oggi il Bologna ha giocato meglio. I ragazzi hanno dato un’eccellente interpretazione alla gara, non è stato facile ma hanno tenuto botta e hanno giocato in maniera perfetta sul piano fisico. Mi dispiace per il pubblico di Torino, ma sono sicuro che hanno tutte le carte in regola per andare in Europa. Noi siamo stati alti anche a Roma, anche con la Juve. La prestazione ultimamente c’è sempre stata. Quel che dobbiamo migliorare è che dal punto di vista fisica ci siamo quasi, dal punto di vista mentale c’è ancora del lavoro da fare. I ragazzi stanno migliorando e stanno mettendo in pratica il grande spirito di squadra nei momenti di difficoltà. Loro sanno che se non hanno coraggio non giocano, se vogliono giocare devono scendere in campo per vincere e non per non perdere. Qualsiasi sia l’avversario, perché oggi abbiamo capito più che mai che possiamo giocarcela con davvero tutti. Palacio? Mi ha detto “quando abbasso i calzettoni mi cambi”, oggi quando ha iniziato ad abbassarli gli ho detto “tienili su, tienili su!”. Sono convinto più che mai che ci salveremo. L’importante è che il clima rimanga il medesimo e che i ragazzi si divertano in campo, devono solo capire che è divertente anche soffrire in campo, bisogna tenere botta. Non guardo la classifica, non mi interessano gli avversari, mi interessa di Bologna e dei miei giocatori. Partita dopo partita scenderemo in campo con l’unico obiettivo di raccogliere più punti possibili. Non dobbiamo giocare come una squadra che deve salvarsi, ma come una squadra consapevole dei propri mezzi. Ho tre centravanti molto diversi tra loro, importante averli a disposizione tutti e tre perché le loro caratteristiche sono tutte importanti. Gol annullati? Il Var non sbaglia, è giusto utilizzarlo. Al massimo ciò che si può sbagliare è la sua interpretazione ma è un attrezzo assolutamente utile. Moretti? Battibecco con Mbaye. Concludo dicendo che voglio dedicare la vittoria a Renato Cipollini, condoglianze alla famiglia.”