Torino – Bologna: le parole di Poli e Orsolini in Mixed Zone

Scritto da  Mar 16, 2019

Andrea Poli ha commentato il match contro il Torino: “Sono contento, non dovevo dimostrare niente a nessuno dovevo solo dimostrare a me stesso che sono posso servire alla squadra, ero consapevole e sicuro di poter fare bene oggi. Oggi abbiamo dimostrato tutti grande personalità, è evidente che questo allenatore abbia cambiato il nostro modo di approcciare alle partite, sia a livello mentale che fisico. Con lui abbiamo imparato un gioco più propositivo, perché ci chiede sempre di giocare uomo contro uomo. Alzando il baricentro siamo molto offensivi e recuperiamo la palla più vicino alla porta. Finalmente abbia dato continuità al risultato, dobbiamo proseguire su questa strada. Mi sento di dire che questa squadra ha ottime qualità, ha sempre avuto voglia di vincere e ha sempre lottato, ma ora lo fa in maniera diversa. Pulgar? È due anni che gioco al suo fianco, giocatore giovane ma che ascolta molto, si vede che vuole migliorare. Mi piace giocare con lui. Ora ci godiamo questa vittoria ma dobbiamo fare ancora tanto.”

 

Anche Riccardo Orsolini ha parlato ai microfoni della Mixed Zone: “Che fatica sto gol! E’ stata una liberazione, lo stavo cercando da tanto. Settimana scorsa ci sono stato un po' male per non aver segnato, questa serata è stata perfetta. Con il mister mi trovo molto bene, ha idee diverse che rispecchiano maggiormente quel che so fare, mi ha messo in condizione di fare meglio e sono molto contento. Lo ringrazio perché mi sta dando la continuità che io speravo. Ci ha davvero rivoluzionato il nostro aspetto psicologico, fondamentale per la lotta alla salvezza. A me piace ricevere l’abbraccio dei tifosi, ogni volta che faccio gol ci tengo ad andare sotto la loro curva, come se li stessi ringraziando di esserci sempre vicini. Dedico il gol al mio papa che mi è venuto a vedere sta sera da Ascoli. E’ stato un periodo complicato, le partite passavano e noi eravamo sempre sotto. Ora pensiamo partita dopo partita a raccogliere più punti possibile. ”