Andrea Poli Andrea Poli Andrea Neri

Il Resto del Carlino - Poli "full time", vuole una maglia da titolare contro il Sassuolo

Scritto da  Mar 23, 2019

Dalla sconfitta di Udine alla rimonta dell'Olimpico Grande Torino: in queste tre giornate si legge la rinascita di Capitan Poli, che ha saputo mentalizzare le parole (non dei propri e veri complimenti, ndr) del suo allenatore e le ha trasformate in energia positiva per vincere le partite. Dal rigore procurato alla Dacia Arena, a favore dei friulani, al gol di testa, con stacco imperioso, decisivo per la rimonta contro i granata: la rinascita di Andrea Poli si può sintetizzare così. "Non ho niente da dimostrare a nessuno, ho tanti anni di serie A alle spalle" erano state le parole del Capitano rossoblù in risposta al dubbio del suo allenatore che aveva palesato malessere sul fatto che "non poteva avere un giocatore che dopo un'ora va cambiato". E così con Cagliari e Torino Andrea era finito in panchina e le scelte tecniche cadute su altri giocatori della rosa per la mediana. Col Sassuolo, complice anche il malano fisico che potrebbe lasciare in panchina Blerim Dzemaili, Poli potrebbe essere di nuovo titolare e riprendersi quella fascia di capitano a cui tiene tanto, oltre ad essere il vice goleador della squadra (insieme a Palacio e Orsolini), dopo Santander. Titolare in un centrocampo che, oltre a Dzemaili ancora non al meglio, dovrebbe recuperare Pulgar solo venerdì, a due giorni dal match clou casalingo con il Sassuolo. Forza Capitano, il Bologna ha bisogno di Te.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"