Pulgar festeggiato dai compagni Pulgar festeggiato dai compagni Il Resto del Carlino

Amarcord - È firmata Poli e Pulgar l’unica vittoria sui neroverdi

Scritto da  Mar 28, 2019

 

 

Non serve andare troppo in là con la memoria per ritrovare un precedente, possibilmente positivo, di Bologna – Sassuolo. Su quattro incontri totali, la scelta non poteva che ricadere su quello dello scorso campionato quando, alla settima giornata di ritorno, i rossoblù di Roberto Donadoni sconfissero per 2-1 i neroverdi allenati allora da Iachini. 

Reduce da 3 sconfitte consecutive (Napoli, Fiorentina e Inter dopo il brillante 3-0 sul Benevento) il Bologna in quel pomeriggio uggioso di metà febbraio riproponeva Destro al centro dell’attacco per ridare il cambio a uno stanco Palacio. E proprio l’ex attaccante della Roma fu foriero di una prova interessante alla quale però mancò solamente il gol. Pronti-via e Krafth confeziona un buon pallone proprio per Destro il quale prova a sorprendere Consigli con l’esterno destro, ma il portiere neroverde in uscita di piede gli nega la gioia del gol. Al 12’ tutti guardano il nostro numero 10, ma è Poli a portare in vantaggio i rossoblù su taglio di Di Francesco da fuori area. Difesa del Sassuolo ferma e momento di impasse: il nostro centrocampista al momento della partenza della palla era tenuto in gioco e quindi il gol era valido. Bene così. Ci prova il Sassuolo con una penetrazione di Politano su suggerimento di Berardi; preludio al pareggio di Babacar al 38’ lesto a inserirsi nel mucchio e a deviare in rete uno spiovente proveniente dalla destra.

Nel secondo tempo il testa a testa fra Destro e Consigli vede imporsi ancora per due volte il portiere ospite che in entrambe le circostanze gli nega il gol con altrettanti salvataggi prodigiosi. Il momentaccio di Destro con la porta avversaria praticamente iniziò lì. Miracolo anche per Mirante su una conclusione ravvicinata di Mazzitelli a metà ripresa. Sembrava una partita destinata a finire 1-1, ma la svolta la diede Goldaniga con un fallaccio su Krejci all’altezza del vertice destro dell’area di rigore nelle ultime battute del match: secondo cartellino giallo per lui e Sassuolo in 10 uomini. Calcio di punizione affidato a Pulgar che confeziona una traiettoria imprendibile per Consigli. Bologna nuovamente in vantaggio e tre punti in saccoccia, importanti per il raggiungimento di quella che si rivelerà poi una pigra salvezza. Un aggettivo quantomai sconosciuto a Mihajlovic.

BOLOGNA-SASSUOLO 2-1

MARCATORI: Poli al 12', Babacar al 38' pt, Pulgar al 43' st.

BOLOGNA: Mirante, Krafth, Gonzalez, De Maio, Torosidis (38' s.t. Helander), Dzemaili (26' s.t. Krejci),

Pulgar, Poli, Falletti (9’ s.t. Avenatti), Destro, Di Francesco. All. Donadoni

SASSUOLO: Consigli, Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso, Missiroli (49’ s.t. Pierini), Magnanelli, Duncan

(25’ s.t. Mazzitelli), Berardi, Babacar (41’ s.t. Ragusa), Politano. All. Iachini

Ultima modifica il Lunedì, 01 Aprile 2019 16:33