Sinisa Mihajlovic Sinisa Mihajlovic Sara Melotti

Il Resto del Carlino - Passa ancora da Mihajlovic la speranza di salvezza

Scritto da  Apr 06, 2019

 

 

Classifica cortissima, ad otto partite dalla fine; un'infinità di punti ancora da portare a casa, a partire dal Monday night, che porta al Dall'Ara l'ultima in classifica, il Chievo di Mimmo Di Carlo, e una classifica che, dai 33 ai 27 punti, fa accomodare in fila Genoa, Cagliari, Parma, Spal, Udinese e Empoli. E poi ci siamo noi che a 27 punti abbiamo le potenzialità di recuperare tutte le squadre che ci precedono (non escludendo il Sassuolo che a 35 non può e non deve considerarsi salvo). Ma questo spiraglio di ritrovata fiducia, capitolo Bergamo a parte, si deve all'arrivo del tecnico serbo e ai 13 punti portati da lui in dote in 8 partite, tecnico che ha e deve ancora avere del credito nei confronti di Società e, soprattuto, tifoseria. E sarà dagli "errori" di Bergamo che Mihalovic ripartirà: schieramento dei titolarissimi in ogni partita, maggior attenzione alla fase difensiva (con i 4 goal incassati giovedì sera, il Bologna si ritrova con la peggiore differenza reti, - 19, fra il lotto delle sette sorelle che rincorrono la permanenza in Serie A), portare il maggior numero di giocatori nell'area avversaria, per aumentare la pericolosità offensiva e la capacità realizzativa dei rossoblù. Per cui, a partire da lunedì sera, lo starting eleven vedrà la presenza contemporanea in campo dei vari Mbaye, Danilo, Dijks, Dzemaili, Poli, Soriano e Palacio, per dare la massima potenza alla rincorsa del sogno, cioè la permanenza in Serie A, che grazie a Sinisa oggi può tramutarsi in splendida realtà. Dimenticando per sempre la serata storta di Bergamo.

 

(Fonte Massimo Vitali - Rdc)

Ultima modifica il Sabato, 06 Aprile 2019 09:59
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"