Immagine d'archivio Immagine d'archivio Pietro Pieralisi

Under 17, Bologna forza 4: il Padova è schiantato!

Scritto da  Apr 07, 2019

A due giornate dalla fine, il Bologna è ancora padrone del proprio destino: battendo il Padova 4-0, conferma il quarto posto, a quota 37, e si candida (molto) seriamente per un posto nei playoff, sotto gli occhi dei “piani alti”, quelli dell’allenatore della Primavera, Emanuele Troise, pronto a valutare alcuni dei ragazzi che il prossimo anno saliranno di grado. Nelle ultime due gare, contro Venezia e Inter, dovrà arrivare la ciliegina sulla torta.

La squadra di Magnani si schiera col classico 4-3-3, mentre mister Capuzzo opta per un 3-5-2/3-5-1-1 molto offensivo che lascia spaziare in maniera pericolosa l’esterno sinistro, Contessa. I primi 10’, infatti, sono prevalentemente di marca veneta, appunto con il numero tre ospite in versione “spina nel fianco”: tante le sue discese sulla fascia, recanti a Harletun più di qualche pensiero. I rossoblù, però, di veri pericoli non ne corrono e, anzi, sbloccano la gara al 16’: Naddeo, dalla sinistra, serve un Grieco più volte richiamato – in precedenza – da Magnani, sfrutta Baldurrson per un uno-due in area, salta un ultimo avversario e scaglia il pallone sotto la traversa. Un gol di pregevole fattura che raddrizza la partita dei felsinei, mostrando – allo stesso tempo – il buon momento degli stessi.
Col passare dei minuti, infatti, pur avendo una squadra “lunga” e trovandosi, in fase difensiva, saltuariamente in difficoltà, il Bologna raddoppia grazie a Rocchi, il quale sfrutta un rimpallo e, solo davanti a Bacchin, spedisce un potentissimo sinistro a baciare la parte inferiore della traversa che, a sua volta, aiuta il pallone a varcare la linea bianca.
Sul finire della prima frazione, il Padova serve sul piatto d’argento l’assoluta tranquillità ai ragazzi in rossoblù: prima Bacchin R. conquista un rigore che spara alto, poi Ilie Matei riceve la seconda ammonizione, per un urlo di frustrazione, sul quale - sinceramente - il signor Peletti avrebbe potuto chiudere un occhio.

Il secondo tempo, invece, si apre come mai ci si sarebbe aspettati, dato che il direttore di gara espelle Orlietti. Mister Magnani, tuttavia, continua sulla sua linea offensiva, sapendo che il 2-0 non è un risultato sicuro: toglie Naddeo per il difensore Ristic, ma mantiene Rocchi a supporto di Moller, intoccando dietro di loro il centrocampo a tre con Gjini, Grieco e Baldursson. Ed è proprio quest’ultimo a mettere il punto esclamativo sulla gara, rubando palla al limite dell’area avversaria, entrando nella stessa e superando, per la terza volta, Bacchin.
L’atteggiamento del Padova, da questo momento, è remissivo: Magnani dà il via al consueto valzer dei cambi, mentre Capuzzo cambia volto soprattutto all'attacco. Proprio dai nuovi entrati arriva il quarto gol rossoblù: con la difesa biancoscudata ormai allo sbando, Mattiolo crossa sul secondo palo per un lucidissimo Campagna, freddo a servire Zannoni che, in corsa, non lascia scampo a Bacchin.

Infine, un solo dato per spiegare il momento di forma del Bologna: 9 gol nelle ultime due gare. I playoff sono lì, ora sta a loro andarli a conquistare.

TABELLINO

BOLOGNA-PADOVA 4-0

BOLOGNA: Bizzini, Harletun (70’ Zannoni), Cudini, Orlietti, Montebugnoli, Gjini (78’Campagna), Baldursson (70’ Pagliuca), Grieco (78’ Boriani), Naddeo (52’ Ristic), Moller (78’ Mattiolo), Rocchi (70’ Palumets). All. Magnani
PADOVA: Bacchin F., Carletti, Ilie Matei, Forabotte, Contessa (84’ Rroga), Barison, Zavan, Tiepolato, Fornasaro, Bacchin R. (62’ Pontrelli), Vecchiato (73’ Greggio). All. Capuzzo

Arbitro: Peletti

Marcatori: 16’ Grieco, 34’ Rocchi, 59’ Baldursson, 80' Zannoni

Ultima modifica il Lunedì, 08 Aprile 2019 11:17
Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.