Bologna-Chievo: le probabili formazioni. Tornano tutti i titolari TuttoSport

Bologna-Chievo: le probabili formazioni. Tornano tutti i titolari

Scritto da  Apr 08, 2019

Dopo le sconfitte di ieri di Empoli e Spal, vincere oggi avrebbe un peso specifico molto elevato, e consentirebbe ai rossoblù di scavalcare ancora una volta i toscani, tornando a respirare fuori dalla zona rossa. 
Non fare risultato contro la squadra di Di Carlo, dopo la pesante sconfitta e Bergamo, sarebbe un risultato molto grave, soprattutto per come è stata vissuta l'intera settimana, cioè tutta improntata al match di questa sera. 
Il Dall'Ara cercherà di spingere i ragazzi di Mihajlovic verso la vittoria, che non dovranno avere la fretta di sbloccarla subito, ma la pazienza di chi sa di avere potenzialità maggiori. 

Oltre agli infortunati Mattiello, Destro, Edera ed Helander, Mihajlovic ha a disposizione i titolari per puntare al successo contro i clivensi. Ovviamente ci saranno ancora molto diffidati, dopo averli fatti riposare contro l'Atalanta (Mbaye, Poli, Dzemaili, Danilo, Dijks e Santander), che potrebbero saltare la trasferta contro i viola di Stefano Pioli, che in queste ore sta rischiando l'esonero dopo la sconfitta casalinga contro il Frosinone.

Ecco quindi le probabili scelte dei due allenatori:

Bologna (4-2-3-1): Skorupksi; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Pulgar, Dzemaili; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Andreolli, Barba; Leris, Rigoni, Diousse; Giaccherini; Meggiorini, Stepinski

In difesa tornerà il quartetto titolare, con Danilo di fianco a Lyanco, con ai lati Mbaye e Dijks. In mezzo al campo dovrebbe tornare dal primo minuto Pulgar, con uno tra Poli e Dzemaili al suo fianco. In avanti giocheranno i soliti tre dietro all'unica punta Palacio. In panchina pronto a subentrare ci sarà anche Santander, che non è al 100%, ma ha recuperato dall'infortunio alla spalla rimediato contro il Cagliari. 
Per Di Carlo l'opzione numero uno è il 4-3-1-2 elencato sopra; ma se dovesse giocare Kiyine al posto di Leris, la squadra si allargherebbe in un 4-4-2, con Giaccherini esterno a sinistra per dare ampiezza e imprevidibilità alla manovra. Se invece dovesse giocare come trequartista, bisognerà fare molta attenzione ai suoi movimento tra le linee. 

Sarà un match complicato e per niente scontato. Il Bologna dovrà metterci tutta l'attenzione possibile, perchè il primo errore sarebbe sottovalutare l'avversario. Vincere per tornare a respirare, è questo l'obiettivo dei rossoblù.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.