Punto importante: a Firenze è 0 a 0

Scritto da  Apr 14, 2019

FIRENZE - Bel punto del Bologna a Firenze che impatta per 0 a 0 contro la Viola e muove la classifica, nonostante la difficile trasferta.
Formazione titolare per Mihajlovic che presenta Poli a fianco di Pulgar in mediana e Palacio terminale offensivo. Esordio per Montella sulla panchina viola a seguito delle d8missioni di Stefano Pioli.
Il Bologna non sembra essere venuto in vacanza a Firenze ma è ala Fiorentina a rendersi pericolosa per prima, intorno al quinto minuto, prima con un cross a mezza altezza di Gerson e poi con un tiro di Chiesa da fuori area.
È comunque un buon Bologna che dimostra buone capacità contenitive ma anche offensive e di gestione del pallone. Molto attento Palacio ma sin qui anche Sansone si fa trovare più pronto rispetto alla precedente prestazione.
Dal 16’, tre calci d’angolo consecutivi battuti dalla Fiorentina ma Skorupski e la difesa rossoblù riescono ad assorbire l’impatto e mantengono il risultato della gara in parità.
Occasione per il Bologna al 21’ ma Poli non riesce a controllare il pallone servito in rapida ripartenza da Dijks. La fascia sinistra, grazie anche ai movimenti di Sansone e Palacio in quella zona, è quella meglio gestita in fase offensiva felsinea.
Intorno alla mezz’ora, si ripresenta al tiro la Fiorentina ma anche in questo caso Chiesa spedisce lontano dalla porta avversaria.
Pressione del Bologna che si conclude, al 36’, con un grande recupero di Poli ma non altrettanto il tiro che esce lontano dalla porta difesa da Lafont.
Al 38’ bello spunto di Dijks e cross per Orsolini che rimette al volo al centro e obbliga Lafont a un intervento decisivo in anticipo su Palacio. Ancora un buon Bologna capace anche di costruire.
Termina la prima frazione di gioco sullo 0 a 0. Partita equilibrata ma il Bologna è sembrato con buona carica e buona gamba, capace anche di offendere.
Inizia il secondo tempo e dopo due minuti si fa vedere la Fiorentina con un bel tiro da fuori area da parte di Muriel. La precisione difetta di pochi centimetri e la palla esce. Intanto, su Firenze cade pioggia copiosa.
Ancora Fiorentina e, questa volta, grande intervento di Skorupski che devia un tiro di Chiesa, molto pericoloso col rasoterra al 51’. Così come due minuti dopo ancora Skorupski vince il duello con Chiesa deviandogli un tiro in area.
È la Fiorentina a cercare il gol del vantaggio con maggior pressione, in questa prima fase del secondo tempo.
Ancora una volta bravissimo Skorupski che vince il duello anche contro Muriel partito in contropiede con Lyanco in ritardo. Forse Muriel poteva fare meglio ma certo è che l’intervento del polacco è di qualità.
Al 65’ ci prova anche Veretout da lontanissimo e il pallone lontanissimo se ne va dalla porta rossoblù. Due minuti più tardi, acquista maggior credibilità il tiro di Mirallas da fuori area ma Skorupski è attento e blocca in sicurezza.
Al 72’ primo cambio in casa rossoblù con Dzemaili che va a sostituire un affaticato Pulgar.
Al 73’ Muriel chiama un contatto in area ma viene ammonito per simulazione. Al 75’, stessa scena ma a parti invertite: l’ammonito stavolta è Palacio. Forse, il contatto c’è stato in entrambe le occasioni; più evidente su Palacio.
Al 79’ clamoroso palo di Chiesa con un mezzo-cross dalla sinistra con la sfera che, non toccata da nessuno, incoccia sul legno.
All’82’ Chiesa si infila in area e mette un rasoterra nel mezzo: nessuno tocca e il Bologna si salva. Un minuto prima era entrato Santander per Palacio e un minuto dopo il sudamericano si prende un’ammonizione che gli farà saltare la gara di sabato contro la Sampdoria per diffida.
Al 85’ si rivede il Bologna con una punizione battuta da una trentina di metri da Sansone ma il pallone non incontra lo specchio.
Bravissimo Donsah, un minuto dopo, a mandare in angolo con un tuffo di testa un pericoloso pallone in area.
Occasione incredibile anche per il Bologna che all’88’ innesca una grande ripartenza ma Orsolini, assistito da Santander, aspetta forse un tempo di troppo e Lafont fa a tempo a rientrare e a deviare il tiro del marchigiano.
La partita non ha altro da dire e il Bologna conquista un ottimo punto, in attesa di vedere l’Empoli lunedì sera a Bergamo.


Fiorentina (3-5-2): Lafont; Ceccherini, Pezzella, Milenkovic; Biraghi, Gerson (76’ Benassi), Veretout, Dabo, Chiesa; Muriel (87’ Vlahovic), Simeone (56’ Mirallas). All.: Montella
Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli (77’ Donsah), Pulgar (72’ Dzemaili), Soriano; Orsolini, Palacio (81’ Santander), Sansone. All.: Mihajlovic
Arbitro: Giacomelli di Trieste (assistenti Caliari e Di Vuolo; IV uomo Giua; VAR Mariani, assistente Marrazzo)
Reti:
Ammoniti: 27’ Dijks, 76’ Palacio, 83’ Santander (B), 73’ Muriel, 92’ Veretout (F)

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.