Stampa questa pagina
Donsah, Sansone e Soriano Donsah, Sansone e Soriano 1000Cuorirossoblù

Il Resto del Carlino - Due vittorie e il decimo posto potrebbero valere 600mila euro per la squadra

Scritto da  Mag 18, 2019

 

 

Se oggi alle 18, contro i rossoblù del Cagliari, i rossoblù del Genoa perdessero, i rossoblù del Bologna sarebbero salvi. Ma non è questo il primo pensiero del tecnico rossoblù, che vorrà trarre il massimo, in termini di punti, dalle ultime due partite in calendario, contro Lazio e Napoli, quest'ultima fra le mura amiche del Dall'Ara. La ricerca di due vittorie, per quanto non semplici visti gli avversari che si andranno ad incontrare, e il "possibile" decimo posto, potrebbe portare in dote alla squadra un bonus  di 600mila euro, da dividersi fra tutti i giocatori, che andrebbero ad aggiungersi ad altri 600mila euro, a titolo di premio salvezza. Ma il decimo posto sarebbe un vero toccasana finanziario per le casse delle società: infatti tale posizionamento in classifica "regalerebbe" un introito fra i 42 e i 45 milioni di euro al sodalizio rossoblù, che potrebbero servire (almeno in parte, ndr) per un consolidamento qualitativo dell'organico, in vista del prossimo campionato. Quindi negli ultimi 180 minuti di campionato Sinisa proverà a mettere in campo la migliore squadra possibile, senza tralasciare di dare un minutaggio a quei giocatori, come Nagy, Donsah, Santander, Helander, che hanno visto poco il terreno di gioco in questa seconda parte di stagione. Quindi obiettivo dichiarato (poi raggiungerlo è un altro conto) sono i 46 punti, che farebbero del campionato in corso il migliore dell'era Saputo, situazione che farà scaturire riflessioni e rimpianti a molti. Poi il 27 maggio, a bocce ferme, si capiranno le intenzioni del tecnico serbo, che per rimanere, oltre alle conferme di Orsolini, Sansone e Soriano, avrebbe richiesto tre inserimenti di spessore, uno per reparto. Intanto lunedì sera c'è il primo match point salvezza contro la Lazio: una vittoria sarebbe un vero toccasana per squadra, società e, soprattutto, tifosi.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC)

Ultima modifica il Sabato, 18 Maggio 2019 10:08
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"