Mancini: "A Bologna i momenti più belli". Mazza: "Emozione incredibile" Bologna FC

Mancini: "A Bologna i momenti più belli". Mazza: "Emozione incredibile"

Scritto da  Giu 05, 2019

Ieri giornata importantissima per la Primavera di Mister Troise. Alle 17 è andata in scena a Coverciano un’amichevole tra la Primavera rossoblù e la Nazionale maggiore, che sta preparando il doppio confronto per le qualificazioni al prossimo europeo contro Grecia e Bosnia.
L’Italia per testare la condizione e soprattutto provare gli automatismi ha scelto i detentori del Torneo di Viareggio, che hanno lottato per tutti e 3 i tempi da 40 minuti, per dare spazio a tutti, perdendo 17 a 0.

Il risultato, altamente prevedibile, non conta nulla. Ieri i cinni rossoblù hanno potuto confrontarsi con giocatori di livello internazionale, scartando il giusto regalo al termine di una stagione strepitosa.

Al termine dell’incontro, ha parlato il Ct Roberto Mancini ai microfoni di BFCTV, e non ha perso l’occasione per ricordare il suo passato in rossoblù, dove l’ex attaccante è cresciuto: “Io nella Primavera non ci ho mai giocato nel Bologna: ero troppo forte e sono passato dagli allievi alla Serie A (ride). E’ una battuta ma è stato così. Immagino l’emozione dei ragazzi, perché giocare contro la Nazionale penso che sia sempre un’emozione particolare. Ci hanno dato una mano a preparare la partita con la Grecia”. E sul suo passato a Bologna, il Mancio lascia trapelare la solita emozione: “A Bologna ho passato i momenti più belli della mia vista calcistica, perché sono arrivato che avevo neanche 14 anni e i miei primi 4 anni da possibile giocatore li ho vissuti sotto le Due Torri. Ho Bologna nel cuore, ho tanti amici. Quando ero così piccolo le persone che c’erano mi sono sempre state vicine. Bologna per me rimarrà sempre un posto particolare”.

In seguito al commissario tecnico, ha parlato l’allenatore del triplete, Troise: “Un giorno da ricordare per i ragazzi: è stata una bellissima esperienza; si sono confrontati con i grandi campioni della Nazionale e speriamo che sia di buon auspicio per le due partite che affronteranno in questi giorni. Coverciano fa il suo effetto, e di fronte a tanti campioni è normale che i miei ragazzi fossero emozionati e tesi, ma tutto sommato, nonostante la grande differenza, si sono impegnati e hanno dato tutto”.

E per finire, è toccato al Capitano della squadra Leonardo Mazza: “Sicuramente una bellissima soddisfazione e una grandissima emozione poter affrontare i più forti calciatori della Serie A e degli altri campionati. E’ stato bellissimo, una giornata stupenda.
A chi ti ispirti? “Mi ispiro a tanti giocatori, ma uno di questi è Marco Verratti: mi ha fatto un effetto strano e bello allo stesso tempo giocarci contro perché si può sempre imparare da questi calciatori che hanno una grande velocità di pensiero e sono dei grandi campioni”.

Una giornata da ricordare insomma: per Mancini per i bei momenti passati, e per Mazza e compagni un ricordo e un’esperienza da portare con sé.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.