Il Resto del Carlino - Mihajlovic, manca poco (da giorni) per la firma

Scritto da  Giu 07, 2019

La telenovela-Mihajlovic continua. O almeno, ogni giorno esce sempre allo scoperto un minimo dettaglio da aggiungere agli altri tasselli che compongono il contratto dell’allenatore serbo.
Da quanto riporta Marcello Giordano de Il Resto del Carlino, inquesti giorni si parla di cifre, ieri i contatti tra Fenucci e Federico Pastorello – agente di Sinisa – sembrano essere stati continui tutto il giorno, siccome si sta giocando al rialzo. Appena arrivato sotto le Due Torri, erano previsti 700mila euro fino a giugno e 1,3 milioni in caso di riconferma. Il decimo posto, però, è stato un assist perfetto per alzare la richiesta: siamo passati da 1,5 più bonus a 1,8 milioni di euro, con l’obiettivo di arrivare a cifra tonda – 2 milioni – per le prossime 2-3 stagioni.

Non si sa quando arriverà la tanto agognata fumata bianca – come altri colleghi avevano descritto come già nero su bianco – ma presumibilmente entro il fine settimana, siccome, da lunedì, in concomitanza con l’Europeo U21, andrà in scena l’incontro per Orsolini: qui si punta a chiudere a 15 milioni di euro, con contratto fino al 2023.
Dopo le conferme di Soriano e Sansone (per quest’ultimo si erano già verificate le opzioni di riscatto), a questo punto – oltre a Sinisa, ovviamente – mancherebbe solo Lyanco, siccome Edera non rientrerebbe nuovamente dei piani futuri: la “bella” notizia è che il Torino difficilmente farà l’Europa League e Mazzarri, padre della difesa a 3, vedrà rientrare sotto la Mole anche Bonifazi. Stando a questo ragionamento, magari, un filo di speranza – anche con un nuovo prestito – c’è, ma non se ne parlerà prima della chiusura del torneo di Tolone, dove il numero 4 è impegnato con il Brasile U23.

Ultima modifica il Venerdì, 07 Giugno 2019 07:56
Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.