La Giovane Italia, Orsolini: "Mihajlovic è travolgente. VAR? Non abbiamo un buon rapporto..." Calcio e Finanza

La Giovane Italia, Orsolini: "Mihajlovic è travolgente. VAR? Non abbiamo un buon rapporto..."

Scritto da  Giu 24, 2019

Nella puntata de La giovane Italia, uno dei protagonisti è stato il “neo” acquisto del Bologna, Riccardo Orsolini, il quale è stato interrogato principalmente sui primi calci e…studi: “Ho cominciato nel Castignano, vicino Rotella, a 6 anni, con mio cugino, in ambito dilettantistico. Non ho mai disprezzato la scuola, l’unico difetto erano le tempistiche: ho fatto il liceo scienze umane, indirizzo socio-economico. Non era facile, mia madre mi ha aiutato parecchio. Lei mi faceva i riassunti, santa donna. Miglior materia: psicologia, dopo ginnastica”

Dopodiché, la faccenda ha iniziato a farsi seria: “Ascoli è la mia città, è dove sono cresciuto, è dove è scattato qualcosa che mi ha fatto capire che potevo farcela. C’è quella spedizione in Corea (due anni fa, ndr), dove abbiamo scritto la storia con la medaglia di bronzo, vinto la classifica capocannoniere e la scarpa d’oro”

In ultimo, impossibile non toccare il tasto rossoblù: “Io e il VAR non abbiamo un buonissimo rapporto: contro il Crotone quand’ero all’Atalanta, poi contro il Milan l’anno scorso. Mi sono dovuto arrendere alla tecnologia, il gol è arrivato quando meno me lo aspettavo: non giocavo, ero piuttosto nervoso, volevo spaccare tutto. Poi abbiamo cambiato mister, Mihajlovic mi ha dato subito fiducia, è andata bene, c’è stato un incremento di prestazioni e gol”

All’interno, però, com’è il tecnico? “Miha è travolgente, perché ti trasmette una carica agonistica, una forza che non pensi di avere. Un suocero così è pericoloso, avrei paura (ride, ndr)

Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.