Il Resto del Carlino - Pulgar, resti o vai? Tutto Bologna Web

Il Resto del Carlino - Pulgar, resti o vai?

Scritto da  Lug 04, 2019

Come scrive oggi Marcello Giordano su “Il resto del Carlino”, la permanenza di Erick Pulgar a Bologna rimane incerta. Il giovane centrocampista cileno è attualmente impegnato con la nazionale maggiore in Coppa America; è recente la sconfitta di questa notte per 3-0 contro un agguerritissimo Perù.

Concluso il torneo continentale, il giocatore avrà diritto a due settimane di ferie prima di potersi unire ai compagni che disputeranno, in Austria, incontri amichevoli contro squadre di Bundesliga. L’interesse attorno al giocatore intanto aumenta. Sulle sue tracce “big” europee e squadre italiane: Erick Pulgar è nel mirino dell’Arsenal in caso di partenza di Torreira, piace al (nuovo) ds del Siviglia Monchi e al Villareal. Tutte e tre le squadre sarebbero disposte a pagare la clausola di 12 milioni di euro, che potrebbe lievitare sino a 15 per i primi 25 club del Ranking Fifa.

In Serie A il calciatore è invece corteggiato da Sampdoria, Milan e Napoli. I partenopei, dopo la cessione di Diawara alla Roma, in caso di mancato acquisto di Elmas dal Fenerbache, sarebbero fortemente intenzionati a puntare sul numero 5 del Bologna (al quale offrirebbero 2 milioni e la possibilità di giocare in Champions League: un’offerta niente male). Il Bologna comunque corre ai ripari e accoglie a Casteldebole i nuovi acquisti Denswil e Schouten. Aspetta una risposta da parte degli agenti del giovane Tomiyasu e blinda Dijks -per il quale è stata rifiutata un’offerta di 20 milioni dal Milan- preparando l’offerta di adeguamento del contratto.

Continua intanto a piacere l’ex Samp Pedro Obiang per il quale il West Ham chiede 8 milioni di euro. La società sembra essere intenzionata ad offrire al giocatore un  contratto quadriennale da due milioni a stagione. Primi contatti anche con la Dinamo Zagabria per Nikola Moro e Ivan Sunjic, sulle cui tracce vi sarebbero pure Milan e Inter, oltre che per per Nicolas Dominguez del Velez. Kouamè resta in stand-by e il Bologna continua a fantasticare sul giovane Skov Olsen.
Il ragazzo non vuole l’Inghilterra. Da una parte il Bologna è chiaramente interessato al danese che farà sapere nel corso di 7 o 10 giorni; dall’altra la concorrenza è agguerritissima. Sulla stessa pista infatti vi sarebbero anche Porto, Benfica, Atalanta, Fiorentina, Samp e Bayern Monaco.

In via d’uscita Helander, Faletti, Falcinelli, Nagy e Krejcì nelle mire di diversi club turchi come Donsah sul quale vi è una forte attenzione da parte del Wolsfburg. Potrebbe infine rientrare in Italia l’ex Bologna Adam Masina già nel mirino del Torino.

Ultima modifica il Sabato, 06 Luglio 2019 13:24
Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale