Mattia Bani: “Bologna piazza importantissima!”

Scritto da  Lug 12, 2019

 

Direttamente dalla sala stampa del ritiro di Castelrotto, ecco le parole del neo difensore rossoblù Mattia Bani, arrivato qualche settimana fa a titolo definitivo dal Chievo Verona.

Mattia, partiamo dalla prime impressioni ...

Sicuramente molto positive, al di là dell’ottima squadra che ho trovato, si vede che c’è un grande gruppo di lavoro. Compagni e staff mi hanno subito messo in condizioni ottimali sin dal primo allenamento e sono molto contento. Mi sono inserito subito e per un giocatore nuovo è molto importante, soprattutto per i nuovi ragazzi stranieri: l’affiatamento fa la differenza.”

C’è stato qualcuno, magari qualche ex compagno, che ti ha suggerito di vestire il rossoblù?

Sinceramente non ho avuto bisogno di questo consiglio, questa è una piazza dove non c’è bisogno che ti invogli qualcuno per venire. Ero stra felice di questa opportunità e non ci ho pensato due volte.”

Tra l’altro qui troverai un tecnico che nel tuo ruolo ha scritto pagine di grande calcio...

Sono molto fortunato ad averlo come mister. Ha fatto una carriera eccezionale in questo ruolo e può darmi tanti consigli. Con il tempo ci conosceremo meglio e potrò usufruire della sua esperienza.”

Scendendo più nello specifico, tu hai cominciato la preparazione con qualche giorno d’anticipo rispetto ai tuoi compagni per farti trovare pronto e giocarti le tue chances con Danilo. Per te, che tipo di sfida rappresenta Bologna?

Sì, allora ero in vacanza ma ho dovuto rinunciare a qualche giorno. Sia per firmare che per usufruire dell’isokinetic, perché comunque sono reduce da un piccolo problema al ginocchio che mi porto dietro dall’ultima parte di stagione.

Dopo la difficile annata con il Chievo, questa è una grande occasione per me. In una piazza importantissima che mi permetterà di alzare ulteriormente il mio livello all’interno del campionato italiano di serie A. Ovviamente sono molto contento della scelta”.

Senti, chiudiamo con una curiosità: ho letto da qualche parte nel web che la moglie di Renzi è stata la tua insegnante. Confermi?

(risate di sottofondo). " No."

Ultima modifica il Venerdì, 12 Luglio 2019 16:27
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League