Stampa questa pagina
Mihajlovic resterà sulla panchina del Bologna Sara Melotti

Mihajlovic resterà sulla panchina del Bologna

Scritto da  Lug 13, 2019

 

 

Se anche i ricchi piangono, allora può farlo anche Sinisa. Quello di poco fa è stato lo sguardo di chi non si commuove per una salvezza miracolosa, ma di chi è già scappato da una prima guerra e, ora, dovrà affrontarne un’altra:  quella con la leucemia.
“[Mihajlovic, ndr]Con molto coraggio è qui per informare tutti, per lanciare un appello alle persone. Noi abbiam accolto la sua richiesta, gli siamo vicini e ci siamo io e Di Vaio a rappresentare la società, ma qui c’è tutta la famiglia Saputo, Fenucci e Bigon che sono corsi . Il nostro conduttore che ha in mano il Bologna e terrà in mano il Bologna fino a che non scade il contratto. Andremo avanti con lui. L’allenatore del Bologna rimarrà Sinisa qualsiasi cosa succederà nei prossimi giorni. Preferisco Sinisa con qualche percentuale in meno rispetto a tutti gli altri”, ha iniziato col dire Sabatini.

Eccheccazzo, Sinisa, non vuoi proprio mollare la presa! Lo sai da quattro mesi, hai continuato a fare il testardo – perché lo sei, a quanto dai a vedere – e hai preso in giro persino tua moglie. Di conseguenza, hai preso in giro anche te stesso, chiudendoti in camera a piangere e a pensare alla tua vita.
Immediatamente dopo, però, hai cambiato immediatamente disco, tornando suoi tuoi passi: “Vincerò la malattia, col petto di fuori, da martedì vado all'ospedale e non vedo l'ora di lanciarmi in questa sfida. Prima comincio prima finisco”. Ah, ecco, ora ragioniamo: sei ancora il tecnico del Bologna, devi pensare da allenatore, attaccare l’avversario per non lasciarlo respirare. La tua tattica preferita.

Il dottor Nanni ha annunciato che non si sa che tipo di leucemia sia, ma ha precisato che “grazie a quello che si sa, si può parlare di un futuro roseo, di un allenatore che può allenare e incidere sulla formazione della squadra, su quello che succede in uno spogliatoio e in un campo da calcio”. Ecco, allora, la notizia più importante che tutti – o, almeno, a chi era trapelata la notizia – fa stare tranquilli: su quella panchina, la prossima stagione, si siederà sempre Sinisa Mihajlovic.
Lo stesso che ha fatto di tutto per rubare la scena a Walter Sabatini, ridendo, scegliendo di “affrontare una giornata di pioggia con il sorriso piuttosto che una giornata di sole piangendo”.

Ultima modifica il Sabato, 13 Luglio 2019 17:29
Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.