Rassegna Stampa - C'è un Sudamerica rossoblù che vuole rimanere a Bologna per Sinisa

Scritto da  Lug 20, 2019

Domani il Gruppo agli ordini del vice di Sinisa Mihajlovic rientrerà a Bologna e sempre in settimana (o pochi giorni dopo) rientreranno gli ultimi nazionali in squadra e fra questi Santander (prima) e Pulgar (dopo). Reduci dalla Copa America, Federico ed Erick hanno già dato alcuni segnali della loro volontà di proseguire il cammino con la maglia rossoblù, così come Danilo e Palacio (rinnovo annuale) passeranno un'altra stagione sotto le 2 Torri. Di Santander abbiamo letto una interessante intervista dove , senza mezzi termini, annuncia che il suo cammino non può e non deve proseguire in Cina, ma in Italia e nel Bologna, fugando così tutti i dubbi che lo volevano partire per l'oriente. Non differente la posizione di Pulgar che è legato profondamente a Sinisa e la cui vicenda lo ha turbato: il suo agente Felicevich ha segnalato che solo il Siviglia ha cercato il cileno, ma questa soluzione non scalderebbe il cuore del centrocampista rossoblù, mentre l'Arsenal ricorrerebbe alla superclausola (15 milioni per il cartellino) solo se qualcuno in Europa si svenasse per Torreira, attuale centrocampista dei Gunners, cosa che non è ancora avvenuta a 20 giorni dalla fine del mercato inglese che si chiude l'8 agosto. Per questo riteniamo che entrambi i nostri giocatori, Santander e Pulgar sbarcheranno in Italia a breve, per riabbracciare il loro allenatore e provare ad agguantare quella posizione in classifica di eccellenza (magari con un pensiero all'Europa), che proprio Mihajlovic aveva posto alla base del suo rinnovo contrattuale con il Bologna. Todos unidos por Europa?

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"