Il Resto del Carlino - La Primavera si rimette al lavoro

Scritto da  Lug 24, 2019

Dopo l'anno trionfale appena passato (Torneo di Viareggio e Promozione), anche per la Primavera di Emanuele Troise è giunta l'ora di rimettersi al lavoro, per avvicinarsi al meglio al ritorno in A1.

L'allenatore dovrà giocare con un gruppo in parte rinnovato: tanti 2000 infatti dovranno fare le valigie, questo nonostante un regolamento più morbido, che dall'anno prossimo permetterà alle società di utilizzare ben cinque fuoriquota, di cui uno libero da vincoli d'età, e non più solamente tre.

Oggi il via ufficiale del ritiro, appuntamento alle ore 17 al centro tecnico, per il primo allenamento. L'esordio avverrà il 14 settembre, quando i rossoblù giocheranno il primo match in campionato e subito dopo, il 25, col primo turno di Coppa Italia.

Cambia invece guida tecnica il Bologna Femminile: toccherà a Michelangelo Galasso, l'anno scorso alla Reggiana Under 14, pronto ad "aiutare a formare le giovani calciatrici e raggiungere un modello tecnico di successo senza tralasciare il risultato di squadra".

 

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Luglio 2019 08:16
Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.