Pisa – Bologna: le parole di De Leo nel post partita

Scritto da  Ago 19, 2019

Il Bologna passa a Pisa e si qualifica in scioltezza al quarto turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia, dove si giocherà contro l’Udinese l’eventuale passaggio agli ottavi di finale e la sfida contro la Juventus. La partita ha avuto poco da raccontare: finita 3-0, con le reti di Poli, Orsolini e Palacio, anche se nel primo tempo la squadra di Mihajlovic ha mostrato qualche limite in fase di non possesso e trema, come la traversa colpita da Liotti al 7'. Nella ripresa, però, la differenza di qualità, categoria, tecnica e fisica è emersa, permettendo agli emiliani di gestire senza problemi il triplo vantaggio, in una sfida che ha dato ottime indicazioni a Mihajlovic in vista dell’esordio in Serie A del prossimo weekend. 

Ecco il commento post partita del collaboratore di Sinisa Mihajlovic, Emilio De Leo:

“Prima uscita ufficiale e ci tenevamo particolarmente tutti a fare bene. Non era facile dare il nostro marchio alla gara ma i ragazzi lo hanno fatto con personalità, dando ottimi segnali. Il mister ci aveva chiesto di non sbagliare l’approccio alla gara e di mantenere la concentrazione alta per 90 minuti. Gli equilibri alla lunga faranno la differenza, riuscire a produrre e capitalizzare tanto è stato un aspetto positivo. Siamo soddisfatti. Dall’altro lato per migliorare la scorsa stagione dobbiamo ancora registrare qualche equilibrio difensivo. Tutto dipende da come interpreteremo le due fasi di gioco, a fare la differenza è l’approccio globale della squadra. Kingsley? Ha personalità e spesso gioca come se fosse il veterano del centrocampo. Per ora ce lo godiamo. Avevamo preparato la partita con il Pisa con molta attenzione, l’avevamo studiata nei minimi particolare per il grande rispetto nel loro organico, squadra preparata e organizzata. Dobbiamo migliorare perché spesso ci abbassiamo e concediamo troppo all’avversario. Complimenti al Pisa, sono sicuro farà una buona stagione in B. Mihajlovic? Io sono collegato con un altro collaboratore che segue il match dalla tribuna, che a sua volta è collegato con mister Mihajlovic. Tramite questo doppio collegamento abbiamo cercato di concretizzare tutte le sue richieste in tempo reale. Ci aveva chiesto di non sbagliare l’atteggiamento. Periodo emotivamente difficile per tutto il club, quindi è giusto renderlo orgoglioso e soddisfare le sue esigenze. Penso che i nostri allenamenti siano davvero ad alta intensità. Non ricordo nessun calciatore che si sia mai risparmiato. Credo che alla lunga, lavorando con tale concentrazione da parte di tutti, ci si toglierà diverse soddisfazioni. Nell’ultimo allenamento, ci hanno mostrato i dati dell’intensità di allenamento che erano molto simili a quelli del fine di stagione. Ci siamo, stiamo arrivando ad una tensione agonistica importante ed è importante per arrivare pronti alla prima gara di campionato.”