Gustavo Cuellar Gustavo Cuellar Hammers News

Bologna, chi è Gustavo Cuéllar

Scritto da  Nicolò Leva Ago 19, 2019

Gustavo Cuéllar, 26enne mediano in forza al Flamengo, è uno dei (tanti) nomi sulla lista di Bigon e Sabatini.

Il natio di Barranquilla, cresce calcisticamente all’interno delle file del Deportivo Cali, per trasferirsi nel gennaio 2016 a Rio de Janeiro, per una cifra poco inferiore ai €2 milioni, vestendo la camisola rubro-negra del Flamengo.

Giocatore con già un’ampia esperienza alle spalle. Ha disputato infatti ben oltre le 200 presenze tra Colombia e Brasile, dividendosi tra le posizioni di centrocampista centrale e di mediano.
El Pitbull, così è conosciuto in Sudamerica, è un giocatore dall’innato senso dell’anticipo. Per gli avversari risulta veramente arduo puntarlo e superarlo. Gustavo fa proprio dell’anticipo, della corsa e della caparbietà le sue armi principali. Abile nell’interdizione sia da solo, sia se deve aiutare i compagni tramite puntuali raddoppi. 176 centimetri per 76 kg, per questo mastino difensivo. Onnipresente in campo, sempre pronto a fornire aiuto, sia se l’azione degli avversari si sta svolgendo nella sua zona di competenza, sia se avviene sulle fasce.
Forte fisicamente e mentalmente, dovrebbe probabilmente migliorare nella fase realizzativa, in carriera infatti sono solo 2 i gol segnati e 7 gli assist forniti. Allo stesso modo la sua abilità migliore non è sicuramente il lanciare i compagni a rete, raramente vedremo lanci lunghi da parte di Cuellar, che infatti preferisce effettuare passaggi corti e sicuri, dopo essersi accurato il pallone e averlo messo in sicurezza con un primo tocco sempre preciso.

In caso arrivasse Cuellar non arriverebbe una vera e propria copia di Pulgar, arriverebbe bensì un giocatore molto più predisposto alla fase difensiva e meno adatto alla fase di ripartenza. Giocatore di sicuro valore che per eccellere nel campionato italiano dovrebbe però colmare quelle lacune, per cui corsa, coraggio, forza non riescono sempre ad essere sufficienti.