Bologna Primavera, sta sera al Vignola la semifinale con la Spal Michael Mucci

Bologna Primavera, sta sera al Vignola la semifinale con la Spal

Scritto da  Ago 22, 2019

Torneo di Vignola, atto secondo. Prossimo avversario della Primavera rossoblù: gli spallini di Luca Fiasconi. Il tecnico toscano è subentrato a Cottafava dopo l’esperienza in qualità di vice allenatore maturata in serie C con la Pistoiese la passata stagione.

Derby emiliano, dunque, quello in programma per questa sera. Originariamente l’avversario da affrontare sarebbe dovuto essere il Sassuolo, partita poi annullata su richiesta della Fiorentina causa imprevisto inaspettato.

Che esistano viscerali rivalità calcistiche tra squadre è condizione storica immutabile. Il derby, però, affonda le proprie radici in un’ottica di campanilismo cento per cento italico. La partita di questa sera può vedersi sotto due differenti prospettive. La prima è puramente spicciola, quasi prosaica. Due squadre entrambe motivate dai rispettivi trionfi ai quarti di finale: 4 a 1 dei rossoblù sul Carpi da una parte, Tunjov e Babbi che portano la Spal a vincere 2 a 1 sul Parma dall’altra. A ciò si aggiunga il fatto che il Bologna è intenzionato ad alzare la coppa del Torneo data l’ultima vittoria che risale esattamente a dieci anni or sono. La Spal, di contro, vorrebbe vincere per poter vantare due “Vignola” nel proprio palmarès raggiungendo così Parma e Roma. Senza considerare, infine, che la competizione funge da banco di prova per gli allenatori al fine di testare i propri giocatori in vista dell’imminente inizio di campionato. 

La seconda prospettiva possibile è invece più analitica e meno sciatta. Una partita che apre ferite ancora ben aperte. Si perché Spal e Bologna si sono fronteggiate per tutta la scorsa stagione. I felsinei, appena retrocessi, se li ritrovarono contro già la prima giornata di campionato. Quella volta finì 1-1: risultato che rifletterà, di conseguenza, anche l’andamento dell’intera stagione. Sarà infatti un testa a testa serrato tra le due formazioni emiliane, almeno sino alla diciannovesima giornata quando gli spallini perderanno contro lo Spezia, mentre i rossoblù vinceranno 4 a 0 a Cittadella. Il resto si sa già, con il Bologna automaticamente promosso in A1 e la Spal invece fermata a Formello dalla Lazio.

Insomma, questa sera non si disputerà una semplice partita bensì l’epilogo di un’incredibile campionato con le due squadre agguerrite vere e uniche protagoniste. I ragazzi di Troise hanno sostato dal dodici al diciassette agosto presso Acquapartita, allenandosi ininterrottamente. Chissà che gli stessi non si fossero già mentalmente preparati, quasi sperandolo, alla sfida contro i rivali storici. Una cosa sola è certa: la vincente fronteggerà il prossimo 26 Agosto una tra Fiorentina e Sassuolo.

Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale