Vince Mihajlovic, pareggia il Bologna: 1 a 1 a Verona

Scritto da  Ago 25, 2019

VERONA - Finisce in parità la prima gara del Bologna di questa stagione: al gol su rigore di Sansone risponde la punizione di Veloso per il Verona. 1 a 1 ma il Bologna è apparso essere una squadra solida e tenace ma con ancora un’auspicabile crescita per quel che riguarda la forma.

Gli applausi sono tutti per Mihajlovic, presente in panchina al Bentegodi per la prima di campionato della propria squadra.

Dopo appena dieci secondi già il portiere dell’Hellas, Silvestri, è costretto ad uscire sui piedi di Palacio, lanciato a rete da una disattenzione della difesa avversaria.

Al quinto è il Verona a provarci con un tiro di Verre da fuori area ma anche fuori porta.

Al 12’ occasionissima per il Bologna a cui viene concesso un calcio di rigore per atterramento di Orsolini lanciato a rete, da parte di Dawidowicz. Per il difensore gialloblù anche il cartellino rosso.

Sul dischetto va Nicola Sansone che, dopo cinque passi di rincorsa, infila in gol alto sul palo alla destra difeso da Silvestri. 0 a 1 e primo gol stagionale rossoblù.

Dopo una ventina di minuti, il Bologna appare ben ordinato e motivato. Mai in affanno serio e qualitativamente migliore rispetto agli scaligeri. Molto bene il giovane Kingsley sulla mediana, ben coperta con la collaborazione di un attento Poli.

Al 25’ grande intervento di Silvestri che sventa una bella giocata in dribbling di Soriano in area con successivo tiro sul palo basso alla sinistra del portiere.

Finisce alta, invece, una punizione conquistata e poi battuta da Sansone dal vertice sinistro dell’area avversaria. Questo al 26’.

Passano appena due minuti e Silvestri è costretto ancora una volta a sventare in angolo, dopo un tiro di Palacio deviato dalla difesa gialloblù. Dal corner, nulla di fatto.

Ma al 36’, il Verona si fa vedere per la prima volta ed è letale. I gialloblù si guadagnano infatti una punizione dal limite la cui battuta viene affidata a Veloso: traiettoria perfetta e Skorupski beffato. 1 a 1, partita sbloccata da due calci piazzati.

Al 38’ è perentoria è fondamentale l’uscita a terra di Silvestri che interviene su di un cross rasoterra proveniente da Sansone che opera a destra.

Grande occasione pochi secondi passati il 45’ con un colpo di testa di Orsolini che finisce poco distante dal bersaglio.

Si conclude il primo tempo: partita in equilibrio ma il Bologna sembra comunque capace di portarsi a casa l’intera posta, anche per il vantaggio numerico di squadra.

Il secondo tempo comincia all’insegna del Bologna che mantiene palleggio e cerca un varco nella difesa schiacciata veronese. All’8’ Poli ci prova da fuori area ma il pallone si alza di poco sopra la traversa.

Mihajlovic opera la prima sostituzione mandando in campo Santander al posto di Sansone.

Dopo un’ora di gioco ci prova Orsolini che si ostina in dribbling e poi trova libertà per il sinistro. La sfera tuttavia non incontra la porta.

Al 69’ bel colpo di testa di Santander che svetta da un calcio d’angolo ma non trova la porta di pochi centimetri.

A meno di un quarto d’ora dalla fine, ultima sostituzione per il Bologna con Dzemaili che va a sostituire Kingsley. Prova disciplinata è ordinata per il giovane centrocampista rossoblù 

Ci prova Orsolini all’86’ ma la sua conclusione si allarga e non incontra lo specchio della porta.

Applausi per Mihajlovic che si allontana qualche minuto prima del triplice fischio.

Negli ultimi minuti di partita, nonostante la continua pressione del Bologna, la squadra di Mihajlovic ha subito la fatica che gli ha definitivamente impedito di sfruttare la superiorità numerica dal quarto d’ora del primo tempo. 

 

 

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Dawidowicz; Faraoni, Henderson, Veloso, Lazovic; Zaccagni (16’ Bocchetti); Verre (48’ Amrabat), Tutino (87’ Gunter). Allenatore: Juric.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Tomyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Poli, Kingsley (7u’ Dzemaili), Soriano; Sansone (53’ Santander), Palacio (70’ Destro), Orsolini. Allenatore: Mihajlovic

Arbitro: Giua da Olbia (assistenti Schenone e Imperiale; IV uomo Di Martino; VAR: Nasca, assistente Galetto)

Reti: 13’ Sansone (r.) (B), 36’ Veloso (V)

Ammoniti: 18’ Henderson (V), 65’ Denswil, 80’ Destro, 88’ Dijks (B)

Espulsi: 12’ Dawidowicz (V)

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.