Il Resto del Carlino - Bologna, tre centravanti per fare un bomber bolognafc

Il Resto del Carlino - Bologna, tre centravanti per fare un bomber

Scritto da  Set 02, 2019

Si preannuncia una stagione da centravanti “variabile”, così la pensa Massimo Vitali dalle colonne del Resto del Carlino.

Il Bologna, al termine della seconda giornata di campionato si ritrova quarto. Nelle prime tre gare ufficiali, Destro è stato schierato titolare due volte (Pisa e Spal), Palacio è stato schierato dal primo contro il Verona ed è subentrato nella partita contro la Spal, chiamato a conservare palloni.Santander ha giocato tutte e tre gli impegni ma da subentrato, collezionando circa 90 minuti in campo. Chi è il centravanti titolare? Partiamo dal fatto che nessuno dei tre sembra essere un attaccante capace di garantire i fatidici quindici gol in campionato. E’ quindi evidente che alla prolificità, Mihailovic, facendo di necessità virtù abbia preferito la duttilità. In parole semplici l’allenatore serio deciderà che centravanti utilizzare in base all’avversario che si troverà di fronte.

Rodrigo Palacio. L’attacante moderno, il ‘falso nove’ capace di insinuarsi con agilità tra gli avversari, capace di svariare su tutto il fronte dell’attacco. El Trenza non è però solo un ottimo giocatore, è anche un leader dentro e fuori dal campo, ed è ideale per lavorare le difese avversarie sui fianchi, senza lasciare mai punti di riferimento. Mattia Destro è invece il classico centravanti d’area, a cui basta una palla sporca al momento giusto, dalla casella giusta per trasformarla in oro. La forma fisica non è ancora al meglio, nonostante la cura Cantatore, ma di sicuro si parte da una base molto migliore del passato, e chi lo avrebbe mai detto che sarebbe stato lui, ad oggi l’attaccante schierato più spesso titolare. L’ultimo ma non ultimo è Federico Santander. Il Paraguaiano è tutto tranne che un centravanti banale, fisico, tecnico, non si risparmia mai; la sua corsa al posto fisso è cominciata in ritardo a causa della partecipazione alla Copa America. Mihajlovic ha preso il vizio di buttarlo nella mischia a partita in corso, così è stato nel pre campionato e così è stato in questo inizio di campionato.

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.