Bologna, sei rossoblù impegnati con le Nazionali football

Bologna, sei rossoblù impegnati con le Nazionali

Scritto da  Set 07, 2019

 

 

Il weekend senza la serie A trasmette sempre una sensazione di malinconia e di incolmabile vuotezza interiore. Il motivo? Le partite disputate dalle Nazionali maggiori valide per la qualificazione ai prossimi campionati europei, ma anche le sfide in programma con le rispettive Nazionali U20 e U21. Ubi maior minor cessat, con le varie squadre di club che improvvisamente si vedono mancare gran parte della propria schiera di giocatori i quali fanno ritorno a casa per servire valorosamente la madrepatria. Soffermandosi sulla situazione rossoblù, sono sei in totale i giocatori di Sinisa Mihajlovic ad essere stati convocati con le rispettive Nazionali per gli impegni di cui sopra.  

Il primo è Gabriele Corbo, che ieri al Torneo “8 nazioni” ha vinto 2 a 0 contro la Polonia grazie alle reti di Capone e Raspadori. Buon avvio per la squadra di Franceschini, che il prossimo 9 settembre affronterà la Repubblica Ceca a Přeštice. 

Nella giornata di ieri sono scese in campo anche la Polonia di Lukas Skorupski a Lubiana contro la Slovenia e Takehiro Tomiyasu che con il suo Giappone ha vinto 2-0 nell’amichevole disputata contro il Paraguay. I polacchi hanno subito due gol registrando così la prima sconfitta confermando, del resto, il primo posto nel girone valido per la qualificazione ai prossimi europei. La squadra di Jerzy Brzęczek avrà comunque modo di rifarsi il 9 settembre contro l’Austria nella partita che si giocherà a Varsavia.

Il giapponesino di Fukuoka invece, messosi in luce positivamente in questo avvio di campionato, ha giocato per tutti i 90 minuti di gara. Pare, dunque, avere ottenuto anche la fiducia di Hajime Moriyasu oltre che quella di Sinisa Mihajlovic. La prossima partita in programma per il Giappone sarà il 10 settembre contro la Birmania, importante nell’ottica di qualificazione al mondiale di calcio 2022. 

Sempre nella giornata di ieri, Skov Olsen è stato inserito tra gli undici titolari scesi in campo nell’amichevole -finita 0 a 0- tra Danimarca U21 e i coetanei magiari. Il 10 settembre il danesino sfiderà la Romania; queste le uniche due squadre del girone H a non essersi finora mai affrontate.

Lo stesso giorno giocherà anche l’U21 svedese di Mattias Svanberg contro l’Irlanda, entrambe capitate nello stesso girone degli azzurrini di Di Biagio.

E non è finita qua, perché il 10 Settembre un altro rossoblù sarà impegnato con la propria Nazionale: si tratta di Krejci che affronterà il Montenegro di Ljubiša Tumbaković mentre oggi il ceco, alle ore 15, giocherà  contro il Kosovo a Pristina.

Ultima modifica il Sabato, 07 Settembre 2019 12:35
Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale