Stampa questa pagina
Il Resto del Carlino - Mihajlovic non siederà in panchina al Rigamonti Davide Centonze

Il Resto del Carlino - Mihajlovic non siederà in panchina al Rigamonti

Scritto da  Set 13, 2019

Domenica Sinisa Mihajlovic non siederà in panchina. Non sarà quindi presente, o meglio, non fisicamente. Il serbo, rientrato al Sant’Orsola per iniziare il secondo ciclo di chemioterapia, comunicherà infatti con i propri collaboratori dalla propria stanza d’ospedale secondo un sistema già collaudato nella partita di Coppa Italia contro il Pisa. 

I giocatori felsinei avevano avuto l’onore, e il piacere, di godere della presenza di Sinisa sia nella prima partita di campionato contro l’Hellas sia in occasione del derby contro la Spal (con Mihajlovic che aveva anche condotto l’allenamento in vista della sfida contro gli spallini). 

Ciò purtroppo non avverrà, come scrive Marcello Giordano sulle colonne del Resto del Carlino, domenica pomeriggio al Rigamonti. 

Mihajlovic guarderà infatti la partita nella stanza ove è ricoverato, munito di decoder e telefonino in modo tale da poter fornire le giuste indicazioni a Renato Baldi che siederà in tribuna. Questi girerà le comunicazioni ai collaboratori De Leo e Tanjga. Durante l’intervallo, poi, il tecnico serbo dialogherà direttamente con De Leo per il summit di metà partita circa eventuali sostituzioni o modifiche allo schema tattico. L’allenatore inoltre spronerà sicuramente i propri ragazzi con il discorso pre partita trasmesso in video conferenza nello spogliatoio. Presenza costante di Mihajlovic, quindi, che ha seguito tutti gli allenamenti della squadra grazie ai supporti informatici messi per lui a disposizione dalla società. L’augurio rivolto ai rossoblù è di vincere per dedicare la vittoria al proprio mister, anche se la sfida al Rigamonti si preannuncia infuocata in quanto primo esordio casalingo per le Rondinelle dopo il ritorno in serie A.

Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale