Eugenio Corini Eugenio Corini Tuttosport

Brescia-Bologna, la conferenza stampa e i convocati di Eugenio Corini

Scritto da  Set 15, 2019

Consumatasi la pausa per le Nazionali, ecco ritornare il weekend di campionato, con il Bologna che sarà ospite del Brescia di Eugenio Corini. Corini che, alla vigilia della gara di oggi pomeriggio (ore 15:00 allo stadio "Rigamonti"), ha commentato così l'impegno contro i rossoblù:

 

Inizia il campionato in casa.


"Abbiamo cercato sul mercato straniero quali fossero i giocatori con caratteristiche che servissero a noi. Questa sosta ha aiutato tutti, si andrà a lavorare in profondità. Chi è rimasto sa che deve giocarsi il posto. Abbiamo dimostrato di avere le armi per giocarcela".

Ha già scelto la formazione?


"L'ho comunicata ai ragazzi, gli altri sono tutti disponibili. Ho scelto l'undici iniziale, domani vedremo la formazione".

Restate la squadra più italiana del campionato.


"È un messaggio per tanti ragazzi, se hai motivazioni puoi raggiungere l'obiettivo. Adesso si giocano una grande chance, hanno trovato la società giusta. Abbiamo cercato giocatori esperti per aiutare i più giovani".

Un Mihajlovic senza Bologna, non sarà semplice


"Ha fatto cose straordinarie, poi ha deciso di rimanere lì. Ha affrontato con coraggio la malattia, è una squadra aggressiva e in fiducia. Lo scorso anno il Bologna è arrivato decimo o undicesimo, sappiamo di affrontare una squadra con qualità".

C'è stato uno screzio tra voi due.


"Si mi sono state riportate delle cose che non mi sono piaciute. Poi abbiamo chiarito, è un allenatore che ho sempre stimato e gli auguro davvero il meglio".

Ha un'opzione tattica in più con Romulo?


"Nel 4-3-1-2 il trequartista è un'arma tattica, la ricerca sul mercato è stata finalizzata a questo. Romulo ha queste caratteristiche, lo avete visto contro il Frosinone".

Sarà un problema gestire la rosa?


"Chi accetta il Brescia sa che è più difficile. Quattro giocatori in meno vengono convocati, io non voglio mai avere problemi. Se qualche giocatore avrà problemi con me li affronteremo. Parlo sempre chiaro".

Lo stadio nuovo cambia qualcosa?


"Gli stadi non vincono le partite. Dobbiamo consolidare questa cosa insieme al nostro pubblico. Lo ribadisco alla tifoseria, bisogna sostenere la squadra in difficoltà".

Matri come sta?


"Alessandro si sta allenando, ha fatto poche amichevoli. Ha fatto la settimana tipo, sta bene fisicamente poi deciderò se schierarlo o meno".

Avete avuto la benedizione di Pirlo.


"Pirlo meritava il Pallone d'Oro. È stato un giocatore straordinaria, se ne avrà la volontà se ritaglierà uno spazio importante".

Balotelli sta bene?


"Mario si è allenato parzialmente, si è allenato poco. Il livello deve salire soprattutto se vuole giocare con la Juventus".

Come valuta l'impatto della squadra sulla serie A?


"Ha fatto due prestazioni di livello, a volte non basterà per fare punti. Hanno calciatori che possono determinare, ma dobbiamo mantenere sempre il nostro spirito per poterci salvare".

 

I CONVOCATI DEL BRESCIA

 

Portieri: Joronen, Alfonso.

Difensori: Sabelli, Mateju, Gastaldello, Cistana, Chancellor, Semprini.

Centrocampisti: Tonali, Spalek, Zmrhal, Bisoli, Dessena, Romulo, Tremolada, Morosini.

Attaccanti: Donnarumma, Ayé, Matri.

 

 

Fonte della conferenza e dei convocati: TuttoMercatoWeb

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..