Primavera, Fiorentina-Bologna: finisce 6-3 al Gino Bozzi Michael Mucci

Primavera, Fiorentina-Bologna: finisce 6-3 al Gino Bozzi

Scritto da  Set 15, 2019

 

 

Domenica densa di gol sia per la prima squadra rossoblù sia per la Primavera. Il Bologna ha compiuto un’incredibile rimonta a Brescia recuperando l’iniziale svantaggio per 3-1 del primo tempo, la compagine di Emanuele Troise è invece purtroppo uscita sconfitta nella sfida, fuori casa, contro la rivale Fiorentina di Emiliano Bigica.

PRIMO TEMPO Inizio di gara favorevole ai giovani felsinei con Juwara, ex Chievo, che all’ottavo minuto sfrutta l’incomprensione creatasi tra il portiere Chiorra e il centrale difensivo viola per segnare il primo gol dell’incontro. La Fiorentina risponde al diciottesimo con l’incornata di Hanuljak che vale l’1-1, per poi raddoppiare al venticinquesimo con Bobby Duncan che segna di testa su calcio d’angolo: goal all’esordio per l'inglese classe ’01 che disputerà, nel complesso, un’ottima partita. Il primo tempo si conclude con incursioni pericolose da parte di entrambe le squadre, degne di nota il palo esterno colpito da Christian Koffi e la traversa centrata da Ruffo al trentasettesimo su calcio d’angolo.

SECONDO TEMPO La ripresa inizia con un Bologna agguerritissimo che sembra intenzionata a ribaltare il risultato per portare a casa la vittoria. A smorzare l’entusiasmo ci pensa però ancora una volta l’ex Liverpool Duncan che al cinquantaseiesimo trasforma dagli undici metri un rigore causato dalla disattenzione della difesa rossoblù.  

Quattro minuti dopo il Bologna accorcia le distanze con Koutsoupias il quale, solo davanti a Chiorra, non può sbagliare.

Ridotto lo svantaggio, il talentuoso attaccante francese Christian Koffi, classe ’00, al sessantacinquesimo si rende protagonista di un’azione solista incredibile culminata con un goal a incrociare alla destra di Fantoni. Niente da fare per l’estremo difensore rossoblù. Lo stesso Koffi sigla una doppietta venti minuti dopo da posizione defilata. 

La partita sembra ormai conclusa quando il Bologna accorcia nuovamente le distanze all’ottantottesimo grazie alla rete di Mazza che dagli undici metri spiazza Chiorra con grande freddezza. Il sigillo finale alla gara è tuttavia posto da Renato Simic che nel recupero si inventa un goal rocambolesco da fuori area alla pari di quelli realizzati dal connazionale Ilicic

Non si può negare che il Bologna abbia disputato una buona prestazione. La grinta non è mai mancata ai ragazzi di Emanuele Troise che hanno dovuto fare i conti con un avversario alquanto ostico che lo scorso anno era arrivato a giocarsi i play-off e che vedeva rinforzata la propria rosa in seguito ad un buon calciomercato estivo. Esordio stagionale non dei migliori, ma la tenacia mostrata in campo dai giovani rossoblù è quella giusta per disputare un campionato a buoni livelli. 

Sabato — ore 11 — Bologna-Napoli al centro Biavati, con i partenopei reduci da una vittoria in casa, per 1-0, contro il Torino. Avanti ragazzi!

Ultima modifica il Lunedì, 16 Settembre 2019 17:29
Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale