Bologna – Roma: le parole di Sansone e Bani in Mixed Zone

Scritto da  Set 22, 2019

Nicola Sansone ha commentato così il match contro la Roma: “Siamo molti amareggiati. Voglio vedere il fallo di Santander, non ho visto nessun fallo, voglio sapere che fallo di mano ha fischiato perché poi ho anche sentito che dicono che il rigore sia regalato. La Roma è fortissima, non so se abbia meritato di vincere, il pareggio secondo me sarebbe stato giusto. Veretout ha fatto una grande azione, dovevamo essere più furbi prima. Il fallo per me non c’è. La Roma ha giocato benissimo, soprattutto nel primo tempo, ha avuto possesso palla e ci ha fatto soffrire. Poi sul gol di Kolarov non possiamo farci nulla. Abbiamo reagito bene, ma la delusione è tanta di aver perso all’ultimo minuto, dovevamo farci trovare più attenti. Vogliamo sempre vincere le partite, soprattutto in casa. Pensiamo subito alla trasferta di Genova”

 

Anche Mattia Bani ha parlato nel post partita in Mixed Zone: “Siamo arrabbiati per questa sconfitta, per come abbiamo giocato mi sarebbe stato stretto anche il pareggio: abbiamo avuto occasioni per vincerla soprattutto nel secondo tempo. Abbiamo tenuto alla pari contro una squadra di buon palleggio e qualità, sono contento delle occasioni che siamo stati in grado di creare e di aver dimostrato che possiamo affrontare senza paura un’avversaria come la Roma. Il Mister ci aveva chiesto di giocare con coraggio e spensieratezza proponendo il nostro gioco, lo abbiamo fatto e abbiamo giocato alla pari dimostrando di potercela giocare anche contro le grandi squadre. Facciamo tesoro di questa prestazione e guardiamo avanti, pensiamo alla trasferta di Genova. Il fischio dell’arbitro al 93’? Non ho capito cos’abbia fischiato Pairetto su Santander, addirittura dal campo mi era sembrato che avesse fischiato punizione per noi. Il suo è un fischio che rovina una partita eccellente da parte nostra, ma la prestazione rimane e dobbiamo ripartire da quella. Giochiamo sempre per vincere e penso che oggi ci fossero anche le condizioni per farlo, oggi ci è andata male ma durante l’anno tutti i conti torneranno. Non ci accontentiamo mai, il nostro obiettivo è quello di fare una stagione da protagonisti».