Bologna, dieci giocatori saranno impegnati con le proprie Nazionali Davide Centonze

Bologna, dieci giocatori saranno impegnati con le proprie Nazionali

Scritto da  Ott 04, 2019

Dieci giocatori rossoblù saranno presto impegnati con le rispettive Nazionali.

Tra questi, l’estremo difensore polacco Lukas Skorupski che il prossimo 10, e 13, ottobre giocherà due partite, valide per la qualificazione ai Mondiali, rispettivamente contro la Lettonia e la Macedonia. 

Il ceco Ladislav Krejci scenderà in campo l’11 nella sfida contro l’Inghilterra, anch’essa valevole in ottica di qualificazione mondiale. Il difensore poi, tre giorni dopo, affronterà in amichevole l’Irlanda del Nord di Michael O’Neill.

Il neo acquisto estivo Tomiyasu, reduce da ottime prestazioni in campionato nonché pilastro inamovibile del Sol Levante, giocherà il 10 contro la Mongolia e il 15 — fuori casa — contro il Tagikistan. Nello stesso periodo, Gary Medel sarà impegnato con il suo Cile in due sfide amichevoli contro Colombia e Guinea. 

Dalle Nazionali maggiori a quelle U21, con Svanberg, Olsen e Kastrati che lasceranno Casteldebole per raggiungere i propri connazionali. Lo svedese e il danese lotteranno con i compagni di squadra per vincere alcune partite decisive in vista di una potenziale qualificazione ai prossimi Europei — lo svedese contro Islanda e Lussemburgo, mentre il giovane talento Skov Olsen affronterà l’Irlanda del Nord e il 14, fuori casa, la Finlandia—. Il difensore kosovaro Lirim Kastrati, ai servizi di Troise, è stato convocato per un’amichevole da disputarsi in data 15 Ottobre tra Albania e Kosovo. Sebbene si presuma che il clima attorno al match sarà tutt’altro che amichevole. 

Anche Gianmarco Cangiano, stella della Primavera e dell’Italia U19, verrà schierato da Alberto Bollini nelle gare amichevoli, di andata e di ritorno, contro i coetanei lusitani.

Stessa sorte riservata ai colleghi Baldursson e Boloca. Il centrocampista rossoblù classe 2002, sulle cui tracce è già mezza Europa, volerà in Finlandia il 9 Ottobre per poi recarsi in Svezia al fine di disputare due amichevoli con la sua Islanda.

Infine, il rumeno Gabriele Boloca — classe 2001 in prestito dalla dalla Juventus — giocherà tre diversi incontri valevoli la qualificazione ai prossimi campionati europei: l’8 con la Serbia, l’11 con la Spagna e il 14 contro la Lituania.

Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale