Stampa questa pagina
Il Resto del Carlino - Il mercato estivo è ancora in fase di rodaggio Pietro Pieralisi

Il Resto del Carlino - Il mercato estivo è ancora in fase di rodaggio

Scritto da  Ott 24, 2019


Pensiero maligno: da una stagione a questa parte, come precisa Massimo Vitali nelle pagine de “Il Resto del Carlino”, l’unico giocatore titolare arrivato quest’estate a scendere in campo con la Juve è stato Mattia Bani. Così come potrebbe capitare domenica, quando i rossoblù accoglieranno la Sampdoria al Dall’Ara, sebbene il turno infrasettimanale potrebbe portare a qualche accorgimento a sorpresa.
Venendo ad analizzare il mercato estivo, però, con l’aiuto della formazione titolare, possiamo notare come chi è entrato a Casteldebole negli scorsi mesi abbia riscontrato dei problemi in campo: certo, a parte Tomiyasu e Medel, Denswil - punto fermo nelle prime giornate - Skov Olsen e Schouten non sono riusciti a trovare quella continuità, un po’ per demeriti propri e un po’ per con chi devono concorrere. Il primo, titolare in sei gare, è stato panchinato a discapito di Bani, che non sarà rapido come una gazzella, ma è certamente valido a livello tecnico; i secondi, invece, hanno dei “mostri sacri” davanti. Andreas ha il difficilissimo compito di spodestare Orsolini, mentre Jerdy ha davanti delle certezze come Medel, Poli e Svanberg (ottime le due partite con Lazio e Juve) su tutti.

Alla fine della fiera, coloro che hanno trovato maggiore spazio dei nuovi acquisti - perché lo sono - prendono il nome di Riccardo, Roberto e Nicola: tutti e tre riscattati pochi mesi fa, dopo aver costruito l’ossatura del SuperBologna di Mihajlovic. Ma il mercato estivo può essere considerato bocciato? No, perché se per Tomiyasu e Medel deve passare solo un periodo per ritrovarsi fisicamente (il secondo potrebbe tornare per la gara con l’Inter del 2 novembre), gli altri ragazzi avranno sicuramente l’opportunità di mettersi in vetrina nella prossima settimana, in occasione del turno infrasettimanale...o già da domenica? A Sinisa, ora, la responsabilità di gestire i suoi assi nella manica.

Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.