Stampa questa pagina

Il Resto del Carlino - Il Bologna e le prossime tre giornate: la key-word è turnover

Scritto da  Ott 25, 2019

Tre incontri decisivi nel giro di pochissimo tempo: Sampdoria, Cagliari e Inter. É questo il programma che aspetta i blucerchiati nei prossimi giorni. La parola d’ordine? Turnover. Santander è in pole per essere schierato contro la Samp, Skov Olsen pure. Confermati Poli e Svanberg in mediana. inoltre, come ricorda Massimo Vitali sulle colonne del Resto del Carlino, in difesa salirà in cattedra Krejci il quale andrà a sostituire l’infortunato Dijks. 

Problema alla caviglia per l’olandese che in questi giorni sta continuando ad allenarsi separatamente rispetto al gruppo. Sinisa preferisce non rischiare, e in caso il giocatore non fosse disponibile per la sfida contro il Cagliari verrà schierato il 2 novembre nella, ben più ardua, partita contro l’Inter di Antonio Conte. 

In attacco, come detto sopra, Santander partirà quasi certamente sin dal primo minuto contro la Samp di Ranieri. Sia perché finora in stagione ha giocato da titolare solo contro l’Udinese, sia perché Palacio dall’alto dei suoi 38 anni è fisicamente impossibilitato a reggere un programma così faticoso. Ecco quindi che si renderà necessaria anche la presenza di Skov Olsen, il quale andrà a sostituire l’assente Gary Medel. Dzemaili, per adesso, sembra relegato al ruolo da outsider.

Marco Carlotti

Parlo di calcio con la consapevolezza che esso é, come diceva Pier Paolo Pasolini, un «sistema di segni»: ovvero una lingua, sia pure non verbale