foto SkySport foto SkySport

Derby amaro: a Sassuolo, Bologna sconfitto per 3 a 1

Scritto da  Nov 08, 2019

SASSUOLO - Terza sconfitta consecutiva per il Bologna e il derby va al Sassuolo: 3 a 1. Unica nota lieta, il gol di Orsolini che battezza così la convocazione nella Nazionale di Roberto Mancini.

Bologna rivisitato da Mihajlovic che schiera Skov Olsen dal primo minuto al posto di Sansone mentre Svanberg va a gestire la trequarti dietro Palacio; Medel ritrova invece la mediana insieme a Poli. Rossoblù con fascia a lutto per ricordare la recente scomparsa di Gianfranco Civolani.

Berardi, Caputo e Boga il tridente d’attacco per la squadra. neroverde.

Schermaglie tra le squadre nei primi dieci minuti di gioco; entrambe cercano una fenditura nella difesa avversaria ma per ora le reti rimangono inviolate.

Il primo vero tiro verso lo specchio della porta avversaria arriva al 17’ ad opera di Orsolini che cerca la rete dalla sua mattonella. Para Consigli.

Un minuto più tardi, la situazione si ripete. Questa volta al tiro da fuori è Svanberg ma Consigli è ancora pronto.

In questa fase di gioco, inBologna sembra crescere in costruzione e appare più pericoloso dei padroni di casa.

Rischia l’autogol Marlon, intorno al 20’, quando appoggia uno scomodo pallone che Consigli è bravo a ventare in angolo. Dalla bandierina, ancora l’estremo difensore neroverde impegnato dalla palla a rientrare, smanaccia e evita il gol.

La prima vera occasione per i padroni di casa arriva al 32’ sui piedi di Caputo ma l’attaccante, ben trovato in area, spara a lato del palo alla sinistra di Skorupski.

Un minuto più tardi, però, lo stesso Caputo trova il vantaggio per il Sassuolo: grande intervento di Skorupski su un primo tiro di Locatelli ma sul successivo proprio di Caputo non far nulla. 1 a 0 per il Sassuolo alla prima occasione casalinga.

Da qui in poi, il Sassuolo comincia a prendere il sopravvento mentre gli uomini di Mihajlovic appaiono come storditi. Sta di fatto che fino allo scadere, il risultato non cambia e la prima frazione di gioco si chiude con i padroni di casa in vantaggio.

Inizia il secondo tempo e dopo un paio di ammonizioni rifilate a Medel e Danilo, il Bologna cambia Skov Olsen e al suo posto fa entrare Sansone.

Poco dopo la sostituzione, al 55’ Poli ha un’ottima occasione in area ma il suo tiro a botta sicura viene respinto in calcio d’angolo da un perfetto intervento in tuffo di Consigli.

Per il Sassuolo, ci prova Djuricic dopo un’ora di gioco e il suo tiro da fuori guadagna un calcio d’angolo dalla cui battuta sfiora il go, di testa Locatelli.

Al 66’ Skorupski è costretto a un buon intervento a terra dopo un tiro di Traore, sulla ribattuta Caputo viene anticipato in angolo.

È incredibile quello che succede al 68’ quando il Bologna parte in contropiede con due uomini quasi contro nessuno della difesa avversaria. Tuttavia né Palacio né Sansone riescono a trovare la via della porta.

Non si può dire la stessa cosa per il Sassuolo che sulla ripartenza porta Boga davanti a Skorupski e lo infila portando a due le reti di vantaggio neroverdi. 2 a 0 e il Bologna appare abbattuto.

La reazione però c’è e al 70’, poco dopo aver battuto dal dischetto di centrocampo, Orsolini riesce ad accorciare le distanze con una sorta di tap-in davanti alla porta. 2 a 1 e la partita sembra riaprirsi.

È però una suggestione che dura poco. Passano infatti cinque minuti e Caputo trova la doppietta personale a seguito di un errore difensivo rossoblù sulla propria trequarti. 3 a 1 e si appassiscono le speranze rossoblù di riprendere il match.

Ci sarebbe ancora un gol di Orsolini al 77’ ma la marcatura non viene concessa per un’evidente posizione di fuorigioco dell’attaccante marchigiano e si rimane con lo stesso punteggio.

Gli ultimi minuti di gioco sono quasi da “garbage time”, sebbene il Bologna provi a non mollare d’intensità.

A pochi secondi dal 90’, comunque, è ancora Skorupski a dover intervenire sventando in corner una botta secca di Defrel, entrato in area.

 

SASSUOLO: Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Kyriakopoulos; Locatelli (78’ Bourabia), Magnanelli, Djuricic(61’ Traore); Berardi (74’ Defrel), Caputo, Boga. All.: Roberto De Zerbi

BOLOGNA: Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Kreijci, Poli (83’ Schouten), Medel (61’ Dzemaili); Orsolini, Svanberg, Skov Olsen (54’ Sansone); Palacio. All. Sinisa Mihajlovic 

Arbitro: Marco Piccinini da Forlì (assistenti Galetto e Caliari; IV uomo Fourneau; Var Rocchi, assistente Cecconi)

Reti: 33’ e 75’ Caputo, 68’ Boga (S), 70’ Orsolini (B)

 

Ammoniti: 50’ Medel, 53’ Danilo, 57’ Bani, 65’ Dzemaili, 87’ Svanberg (B), 58’ Marlon, 86’ Traore (S)

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.