Alessandro Gamberini Alessandro Gamberini Bologna FC

Il Corriere di Bologna - Intervista ad Alessandro Gamberini

Scritto da  Nov 10, 2019

Ex di Verona, Fiorentina, Genoa, Napoli e Chievo, ma non solo. Alessandro Gamberini ha vestito anche i colori della sua città natale, Bologna, ed è stato sentito negli scorsi giorni dal Corriere di Bologna riguardo il delicato momento dei rossoblù. Secondo l'ex difensore emiliano, la sconfitta di venerdì è frutto di una prestazione magistrale del Sassuolo, anche in fase di non possesso, più equilibrato, compatto e solido rispetto alla formazione di De Leo e Tanjga. Una squadra, quella felsinea, che sta attraversando un periodo di flessione, naturale durante una stagione. "Non mi sembra il caso di allarmarsi" afferma Gamberini "non ho notato un calo nella voglia e determinazione, piuttosto qualche protagonista non mi sembra in condizione ottimale". Una condizione che si riflette nelle prestazioni del collettivo: sono solo cinque in punti raccolti nelle ultime nove gare, un bottino che fa il paio con le quattordici reti subite in sette partite. Una prova sottotono della squadra a Reggio, con i difensori a pagarne lo scotto nonostante le numerose assenze tra le file dei rossoblù. "La sosta? Può essere un vantaggio, c'è bisogno di ricompattare il gruppo" continua Gamberini "La partita con il Parma non mi preoccupa: in difesa senza Bani e Danilo ci sarà una situazione d'emergenza, ma Mihajlovic non avrà problemi a trovare soluzioni alternative". Una situazione problematica, ma che non dev'essere un alibi: l'ex centrale emiliano loda il lavoro del tecnico, definendolo "straordinario", da vero leader di questa squadra e che, molto probabilmente, nel mercato di Gennaio, beneficerà di qualche innesto per avvicinare di più la sua squadra al tipo di calcio che intende lui. La rosa del Bologna ha già giocatori talentuosi come Riccardo Orsolini, fresco di convocazione in Nazionale, che potrebbe arricchirsi con un arrivo di grande peso: Zlatan Ibrahimovic. "Lo sogno anche io" conclude Alessandro "Ha grande rispetto per chi lo rispetta, è un uomo vero. Ancora oggi è devastante, potrebbe dare tantissimo a Bologna e al Bologna".

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..