Stampa questa pagina

Intervista a Guidolin: "Bologna-Parma sarà una gara spettacolare"

Scritto da  Nov 21, 2019

Domenica all'ora di pranzo il Bologna se la vedrà con il Parma, in un match fondamentale per i rossoblù che devono necessariamente risalire la china dopo le ultime deludenti uscite. Proprio di questa gara abbiamo sentito Francesco Guidolin, attuale opinionista di Dazn che in passato ha allenato sia i rossoblù che i crociati.

Buongiorno mister, domenica ci sarà una partita molto delicata: cosa si aspetta da questo match?

"Mi aspetto una partita molto bella tra due squadre che hanno una buona classifica sostanzialmente; vorranno entrambe superarsi e giocare alla grande per cercare di ottenere i 3 punti. Sarà una partita spettacolare".

Come giudica l'inizio di stagione di entrambe le squadre?

"L'inizio è stato positivo dal punto di vista dei risultati, apparte gli ultimi stop per il Bologna. Penso che entrambe le squadre possano far bene fino alla fine del campionato, possono giocarsela con tutti e sono sicuro che lotteranno per i posti intorno alla decima posizione per poi potersi magari affacciare verso la parte nobile della classifica. Sono due squadre che non corrono nessun rischio, anche se quest'anno il campionato è molto difficile ed equilibrato, perché anche le neopromosse stanno facendo bene sia sul piano del gioco che su quello dei risultati. Questo è motivo d'orgoglio per il calcio italiano, che secondo me sta crescendo. Il Parma sta facendo davvero bene, il Bologna deve riprendersi. I rossoblù vivono una situazione difficile e sappiamo tutti perché, abbraccio Sinisa e spero di rivederlo in campo definitivamente. I crociati invece stanno avendo continuità, c'è un progetto serio e si vede".

Chi le ha sorpreso di più nel Bologna?

"Palacio, perché è un giocatore straordinario. Le sue qualità non tramontano mai, così il suo aspetto fisico che è sempre eccellente. Una sorpresa specialmente per la longevità".

E nel Parma?

Kulusevski, è un vero gioiello e sono sicuro possa avere un futuro roseo. Però ti dico che non sono sorpreso dalla rosa delle due squadre, perché entrambe sono molto valide e possono fare davvero bene".

Per chi farà il tifo?

"Ho passato degli anni molto belli a Bologna così come a Parma, quindi è difficile decidere. Sono due realtà che mi piacciono e due città che adoro, quindi buona fortuna ad entrambe".

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.