Stampa questa pagina
foto Ansa foto Ansa

Emozioni sulla via Emilia: col Parma è 2 a 2

Scritto da  Nov 24, 2019

BOLOGNA - È derby spettacolo, sulla via Emilia: Bologna e Parma impattano la gara sul 2 a 2. Emozioni fino allo scadere ma nei gialloblù impressiona Kulusevski baby fenomeno.

Bologna rimaneggiato soprattutto in difesa dove rivede il campo Tomiyasu che va però a fare il centrale insieme a Denswil. Mbaye e Kreicj gli esterni. Per il Parma, Kulusevski e Sprocati gli uomini dediti alla fase offensiva.

Dopo due minuti e mezzo, è il Parma a farsi vedere per primo in area avversaria ma il tiro di Iacoponi viene ribattuto dalla difesa.

Al 6’ risponde Kreicj; la ribattuta consegna ai rossoblù il primo angolo da cui, però, non germina nulla.

Fino al quarto d’ora, sono i rossoblù di Mihajlovic a cercare di scardinare la porta avversaria. Tuttavia, è il Parma a passare in vantaggio al 16’: Kulusevski riceve una seconda palla fuori area e colpisce con il suo sinistro, trovando il secondo palo e il vantaggio gialloblù. 0 a 1 e derby che si sbilancia già nelle prime fasi.

Bologna in bambola e meno di un minuto più tardi rischia di capitolare a causa di un contropiede ben imbastito dagli uomini di D’Aversa. È Denswil a salvare in tuffo e rimediando con un angolo.

Vicinissimo al pareggio il Bologna con Orsolini ben imbeccato da Dzemaili al 25’:  solo corner. Dalla battuta di quest’ultimo, ancora occasione rossoblù ma, stavolta, è bravo Sepe a intervenire su Mbaye.

Il Bologna continua a crossare in area ma, a meno di dieci minuti dalla fine del primo tempo, ancora nessuna maglia rossoblù è riuscita a raggiungere il pallone. I rossoblù comunque insistono e ci credono.

Intervento determinante di Sepe al 39’ quando sventa una botta da fuori area di Dzemaili. Nel prosieguo dell’azione, il Bologna conquista un angolo. Va a battere Orsolini e di testa Palacio arriva sul primo palo e infila la rete parmigiana: 1 a 1 e sulla via Emilia si torna in equilibrio.

Pericolosi i gialloblù al 42’, ancora con Kulusevski. Finisce però alto il pallone calciato dal baby fenomeno dentro l’area.

Per la cronaca, non c’è altro da raccontare in questa prima frazione e le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1.

Nei primi minuti del primo tempo, il Bologna mostra un piglio aggressivo e al secondo minuto ha già conquistato due calci d’angolo e richiesto l’intervento di Sepe su un tiro da fuori area.

Rispondono i gialloblù avvicinandosi al vantaggio con un bel colpo d8 testa di Kucka che va di poco alto.

Ancora sugli scudi, un minuto più tardi, Orsolini che si libera con classe di un avversario e cerca la porta con tiro a giro: fuori.

Dieci minuti dall’inizio, ci prova Dzemaili dalla distanza ma il pallone sfiora solo l’incrocio.

Parma ancora vicino al vantaggio al 61’ con il suo uomo migliore: Kulusevski si smarca in area e colpisce a botta sicura col sinistro: per fortuna del Bologna, il pallone incoccia il palo e il pericolo si disinnesca.

Occasionissima rossoblù al 65’ ma il colpo d’esterno in controbalzo di Orsolini esce a lato della porta.

Un minuto più tardi ci prova Poli dalla distanza: palla bloccata da Sepe.

Al 67’ Barillà tocca il pallone con la mano fuori area, Abissò concede la punizione ma non la seconda ammonizione per il giocatore. Qualche dubbio sulla decisione. Sulla punizione va Orsolini ma la soluzione non è pericolosa per la difesa parmigiana.

Al 70’, però, è il Parma a tornare in vantaggio. Disattenzione tra Poli e Palacioa centrocampo, parte Kucka in contropiede e serve Iacoponi in corsa: il difensore non si ritrae e infila Skorupski in uscita: 1 a 2 e per il Bologna la partita si rimette in salita a venti minuti dallo scadere della gara.

Una punizione defilata di Orsolini va gridare al gol al 77’ ma è solo un’illusione ottica mentre la palla scivola in corner. Nulla di fatto nelle conseguenze.

Allo scadere ancora Kulusevski dalla distanza, ancora Skorupski bravo a disinnescare.

Quello che succede oltre i minuti di recupero è però incredibile: il Bologna pressa con forza e conquista un corner. batte Sansone, Paz va in assist di testa e trova Dzemaili che al volo fa un gol strepitoso: 2 a 2 e si chiude così una partita divertente ed emozionante.

 

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski, Mbaye (78’ Skov Olsen), Tomiyasu (83’ Paz), Denswil, Kreicj, Medel, Dzemaili, Orsolini, Svanberg (65’ Poli), Sansone, Palacio. All.: Sinisa Mihajlovic

PARMA (4-4-2): Sepe, Iacoponi, Bruno Alves, Dermaku, Gagliolo, Darmian, Kucka, Scozzarella (60’ Brugman),  Barillà (74’ Grassi), Kulusevski, Sprocati (85’ Laurini). All.: Roberto D’Aversa

Arbitro: Rosario Abisso da Palermo (assistenti Tegoni e Ranghetti; IV uomo Ghersini; Var Pasqua, assistente Preti)

Reti: 16’ Kulusevski, 70’ Iacoponi (P), 40’ Palacio (B)

Ammoniti: 37’ Tomiyasu (B), 38’ Gagliolo, 56’ Barillà, 75’ Grassi (P)

Ultima modifica il Domenica, 24 Novembre 2019 16:45
Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.