il Resto del Carlino - Servono rinforzi, Sabatini è pronto ad entrare in azione

Scritto da  Nov 28, 2019

Il ritorno di Mihajlovic a Casteldebole sta ridando nuova vita alla squadra, in cerca di riscatto dopo un periodo tutt'altro che positivo. L'anno scorso, dopo la pausa natalizia, la dirigenza rossoblù aveva chiesto al tecnico serbo un mezzo miracolo per risalire la china in classifica, dato che la squadra viaggiava pericolosamente nei bassifondi della classifica. Miha riuscì a salvarla anche grazie all'intervento della dirigenza sul mercato: Sansone, Soriano e Lyanco sono i tre uomini che aiutarono la squadra ad uscire dal baratro della retrocessione.

Quest'anno la situazione pare essere quasi identica, con il Bologna che si trova nella zona calda della classifica, anche se in termini di punti si trova leggermente meglio rispetto allo scorso anno. Il momento cruciale di questa stagione sarà a gennaio, quando le porte del mercato si riapriranno per un mese: in questo arco di tempo Sinisa si aspetta rinforzi importanti, dovranno essere riempiti buchi che sono rimasti scoperti dallo scorso anno, quando ad esempio venne venduto Pulgar e non fu rimpiazzato dignitosamente, oppure quando fu ceduto Lyanco e arrivò Denswil.

Ovviamente indietro non si può tornare, ma una cosa si può fare: evitare gli stessi errori della passata annata. Le richieste dell'allenatore sono chiarissime: un difensore centrale da affiancare a Danilo, un finalizzatore lì davanti e magari anche qualche innesto a centrocampo. Qualcuno che a Bologna sicuramente arriverà sarà Nicolas Dominguez, talentino classe '98 che è stato già prelevato dal Velez la scorsa estate. Appena il centrocampo sarà sistemato, ecco che dovrà essere fatto il grosso del lavoro.

Per la difesa si guarda in casa Torino, e i sogni sono due: il ritorno di Lyanco oppure Kevin Bonifazi, che tanto piace a Mihajlovic. Per quel che riguarda il discorso in attacco ormai i nomi sono noti: Zlatan Ibrahimovic è il sogno nel cassetto dell'allenatore e non solo; il pressing del Milan è asfissiante, ma la dirigenza felsinea punta sul grande rapporto che il mister ha con il calciatore svedese. Operazioni più fattibili potrebbero arrivare dalla Premier, con i nomi di Cutrone e Kean che sono scritti da tempo sul taccuino di Walter Sabatini. Fino ad oggi c'è solo una certezza per l'attacco, ossia il ritorno di Okwonkwo in Emilia Romagna dopo il prestito agli Impact. Tornerà probabilmente anche Dijks dopo oltre due mesi di infortunio, mentre un altro innesto potrebbe essere un giocatore da affiancare a Krejci sulla propria fascia di competenza. Ora le chiacchiere però stanno a zero, il mercato di gennaio si sta avvicinando e Sabatini deve essere bravo a pescare i jolly giusti per rinforzare nuovamente la squadra.

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.