La vittoria del Cuore

Scritto da  Dic 01, 2019

 

 

Era nell'aria, dopo la conferenza di Sinisa Mihajlovic di venerdi, che qualcosa in campo sarebbe cambiato. Le parole del Mister "Chi non da il massimo non gioca" sono state chiare e precise e stasera hanno avuto la loro prosecuzione con un cambio inaspettato già all'inizio del secondo tempo, Skov Olsen al posto di Orsolini. Un messaggio che esorta ogni giocatore a dare tutto se stesso o, meglio ancora, a mettere il cuore, perchè  a Napoli è successo questo, tutta la squadra ci ha messo il cuore, quel cuore coraggioso che Miha voleva vedere e che aspettava già da tempo. Stasera ho visto il Bologna di Mihajlovic, ho visto una squadra coesa che ci ha creduto fino in fondo, come il Mister stesso ha sempre sussurrato con forza, sempre, ai propri giocatori. Già dagli allenamenti durante la settimana c'era stata un'impronta diversa e,si certo, ci si aspettava un cambiamento in campo, quell'inversione di marcia nel temperamento e nella prestazione, ma stasera, c'è stato molto di più, stasera in campo c'erano dodici giocatori, stasera in campo c'era anche Sinisa. Dopo un primo tempo molto dignitoso anche se finito in svantaggio, dove comunque si erano già visti dei segnali positivi rispetto all'andamento delle partite precedenti, il secondo tempo è stato la vera rinascita e rivelazione, mi sono emozionata come agli esordi di Mihajlovic perchè lui ha questo potere, di far palpitare il cuore dei tifosi e di rendere i giocatori migliori. Ed ecco allora che Skov Olsen stasera debutta con un bellissimo goal nel campionato italiano e proprio in uno stadio importante come quello di Napoli e proprio nella partita successiva al rientro di Sinisa. Così Sansone, il giocatore finalmente ritrovato, improvvisamente ritrova autostima e determinazione e suggella, con il secondo goal, la vittoria del cuore. Un grande merito anche a Dzemaili che sta vivendo uno dei suoi momenti più magici e che, con grande maestria, ha supportato le due reti segnate. Ottima prestazione, a mio parere, di Tomiyasu che continua a dimostrare grande personalità e bel gioco. Cambio di ruolo di Denswil che, a mio avviso, è stato anche quello determinante come rafforzativo del reparto difensivo. Cosi andiamo a dormire con due grandi gioie nel cuore, il ritorno di Sinisa e di un grande Bologna. 

Ultima modifica il Domenica, 01 Dicembre 2019 22:28
Claudia Aldrovandi

Tifosa e autodidatta inizio a scrivere articoli e a fare interviste presso lo Stadio dall’Ara.
Successivamente apro la mia pagina Facebook IlBolognadiClaudia ed ora eccomi qui!