La Repubblica - Sinisa sempre in piedi ignora anche le stufette tmw

La Repubblica - Sinisa sempre in piedi ignora anche le stufette

Scritto da  Dic 09, 2019

Ieri, i 23000 del Dall’ara si sono alzati tutti in piedi quando hanno riconosciuto che quella figura, ultima ad entrare in campo, avvolta tra un giaccone scuro ed una cuffia rossoblù, non era altro che Sinisa Mihajlovic. L’allenatore rossoblù ricambia un saluto per ogni settore dello stadio prima di avviarsi, infrangendo il protocollo, a salutare Pioli.

Quinta presenza per Sinisa che non ha voluto perdere l’occasione per impartire le ultime indicazioni ai propri giocatori, arrivando un’ora prima allo stadio. Poi sempre in piedi nonostante sotto i sedili della panchina fossero state installate delle stufette: si arrabbia con l’arbitro Chiffi, richiama Skov Olsen, viene invitato a riavvicinarsi alla propria area tecnica dal quarto uomo.Tutto, quasi come d’abitudine.

Ultima modifica il Lunedì, 09 Dicembre 2019 07:59
Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.