La Repubblica - Il derby glamour di Borgomanero "Sinisa la chiave di tutto" Il Corriere di Bologna

La Repubblica - Il derby glamour di Borgomanero "Sinisa la chiave di tutto"

Scritto da  Dic 30, 2019

Intervista di Simone Monari all’imprenditore Paolo Borgomanero, bolognese, fondatore dell’Acqua di Parma con Montezemolo e Della Valle, e per 17 anni nel Cda della Fiorentina, avversaria il sei gennaio dei rossoblù alle 12.30: <<La Fiorentina è stata la mia amante per 17 anni, ma ora sono tornato da mia moglie, il Bologna>>.

Amico di Della Valle dal ’72: <<tra i due il caciofilo sono sempre stato io. Infatti quando acquistò la Fiorentina mi chiese subito di venirgli a dare una mano>>. 

Un Allenatore ed un dirigente a cui è rimasto legato sono Prandelli e Corvino, il secondo a Bologna non funzionò: <<non ho mai approfondito, capii che non aveva legato con gli altri dirigenti. Noi lo riprendemmo subito volentieri: per noi è stato una manna, sia quando all’inizio ci fù da costruire una squadra da vertice, sia alla fine quando c’era da vendere: ci ha risanato i conti. Anche oggi la Fiorentina, alla fine, va avanti con le sue intuizioni, penso a Vlahovic, a Castrovillari e Milenkovic>>. 300 i milioni investiti da Della Valle in 17 anni, Saputo ne ha già investiti più di 150 in meno della metà del tempo: <<spesso ci dimentichiamo dei Presidenti senza una lira che sono passati dalle varie società>>.

Lei e il Bologna: << il mio rapporto con il Bologna è stato strettissimo: con Perani ero molto amico, andai in crociera nel ’73 con lui, un mio amico e Savoldi, che quell’anno aveva vinto la classifica cannonieri a pari merito con Rivera e Pulici. Quando Beppe lo vendettero al Napoli era introvabile, ma con me andava in campagna a mangiare le crescentine. Mio padre era amico di Dall’ara, Pascutti e Tumburus: li portò lui a firmare, caricandoli sulla sua Topolino. Il Bologna è la mia vita>>.

Su Sinisa: <<una persona che va ben oltre il professionista. Corvino lo stima tantissimo. Vi racconto questa: una sera a Milano, padrone di casa Della Valle, c’era tantissima gente. Arrivarono anche Galliani e Sinisa, che si presentò in tuta. Gli dissi che a Bologna aveva lasciato un gran bel ricordo e che sarebbe potuto tornare. C’azzeccai. Il sei guarderò la partita in tv, seguirò i rossoblù come sempre. Il Bologna questa volta sta meglio della Fiorentina>>

Il Bologna andrebbe ringforzato? <<Saputo è una garanzia. La Rosa è un po’ contata ma la mentalità di questo allenatore è pazzesca>>

 

 

 

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.